Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Monza: bambino di sei anni morto per complicanze dovute al morbillo, era leucemico, avrebbe contratto l'infezione dai fratelli non vaccinati
- Roma: allarme siccità in diverse regioni, proclamato lo stato di emergenza a Parma e Piacenza
- Sant'Omero (Te): suicida l'uomo sospettato di aver ucciso la dottoressa Ester Pasqualoni, era stato denunciato per stalking e la pedinava da tempo
- Bruxelles: Brexit, premier May, i cittadini europei residenti in Gran Bretagna non dovranno lasciare il Regno Unito
- Bruxelles: ultima giornata del vertice Ue, sul tavolo l'emergenza migranti, raggiunto accordo su difesa comune
- Roma: annullato dalla Cassazione l'ergastolo per l'ex primario Pier Paolo Brega Massone, era accusato di omicidi dolosi di anziani alla clinica Santa Rita di Milano
- Val Polcevera (GE): 40enne ucciso a coltellate dalla convivente, la donna ha poi tentato il suicidio
- Calciomercato: la Roma ufficializza la cessione di Salah al Liverpool, trattative fra Inter e Fiorentina per Borja Valero, visite mediche alla Juventus per Schick, accordo vicino per Conti al Milan
11 gennaio 2017

Articolo 18, il referendum non si farà

La Corte Costituzionale ha giudicato inammissibile il quesito proposto dalla CGIL

Il referendum sull’articolo 18 non si farà. La Corte Costituzionale ha giudicato inammissibile il quesito proposto dalla CGIL per reintrodurre i limiti per i licenziamenti senza giusta causa. Via libera invece ai quesiti sui voucher.

Articolo 18, il referendum non si farà

E' questo il verdetto a cui è giunta la Consulta sul quesito presentato dalla Cgil, che voleva ripristinare il reintegro sul posto di lavoro. Il sindacato però annuncia battaglia alla Corte Europea. Via libera invece al quesito che chiede l'abrogazione delle norme sui voucher, sulle quali il governo ha già detto di voler intervenire. Ok anche al referendum contro le norme che limitano la responsabilità in solido fra appaltante e appaltatore. Per Salvini (Lega) comunque e' 'una sentenza politica'. Il ministro Lorenzin nega conseguenze sul governo. Bersani dalla minoranza Pd chiede che sull'art.18 'ora intervengano Governo e Parlamento'.