Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Alatri (Fr): 20enne picchiato a morte fuori da un locale, 2 fratellastri fermati a Roma, altre 7 ragazzi indagati, investigatori, lite scoppiata per una bibita
- Lecce: via libera del Consiglio di Stato al gasdotto che collegherà l'Azerbaijan con la Puglia, proteste contro l'espianto degli ulivi , tafferugli tra forze dell'ordine e manifestanti
- Roma: sisma, il premier Gentiloni incontra i Presidenti delle Regioni colpite dal terremoto, annuncia fondi di 1 miliardo all'anno per tre anni
- Borgo Vercelli (Vc): sperona l'auto della ex moglie e l'accoltella, la donna è gravissima, l'uomo è stato fermato
- Usa: l' amministrazione Trump vuole fermare i fondi federali per Stati e città che continueranno a difendere i clandestini
- Roma: Augusto Minzolini ha presentato le sue dimissioni da senatore, vuole tornare al giornalismo
- Pavia: omicidio Chiara Poggi, archiviata l'inchiesta sull' amico di Chiara Andrea Sempio, l'indagine partita da esami genetici commissionati dalla difesa di Alberto Stasi
- Orgosolo (Nu):32 arresti, sgominata banda che progettava di rubare la salma di Enzo Ferrari, avevano già compiuto sopralluoghi al cimitero di Modena
- Calcio: questa sera, ad Amsterdam, l'amichevole Olanda-Italia, fischio d'inizio alle 20:45, Ventura schiera i giovani
09 gennaio 2017

Movimento Cinque Stelle lascia Farage per i liberali UE

Cambio di schieramento al Parlamento Europeo dettato da Beppe Grillo e confermato via Web

Il Movimento Cinque Stelle ha detto addio all'alleanza con il partito britannico di Nigel Farage, all’Europarlamento, passando con il gruppo degli europeisti e liberali dell’Alde. La decisione di Beppe Grillo è stata confermata da un referendum web tra gli iscritti al movimento.

Movimento Cinque Stelle lascia Farage per i liberali UE

La votazione online indetta sul blog di Beppe Grillo ha detto Sì alla proposta di passaggio dei pentastellati nel gruppo liberale Alde. Ha votato sì la stragrande maggioranza, cioèil 78,5%. Mentre sul web gira un testo condiviso che porta la data del 4 gennaio, vale a dire, il preaccordo siglato tra i 5 Stelle e l’Alde. Nel frattempo negli altri partiti si discute sempre di legge elettorale, mentre a tenere banco è anche il referendum sul jobsact, in attesa della decisione della Consulta sull'ammissibilità del referendum sulla riforma del lavoro, attesa per mercoledì.