Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Spagna: Catalogna, Rajoy propone la destituzione di Puidgemont e nuove elezioni, Puigdemont, è il peggiore attacco a Catalogna dai tempi del dittatore Francisco Franco
- Milano: referendum Consultivo sull'autonomia in Lombardia e Veneto, urne aperte dalle 7 alle 23
- Germania: Monaco, uomo aggredisce diverse persone con un coltello, 8 feriti non gravi, un sospetto fermato, si indaga sul movente
- Milano: arrivano le piogge, si allenta l'allarme smog nel nord Italia, ieri a Torino stop anche alle auto diesel Euro 5
- Malta: Governo promette ricompensa di un milione di euro per chi darà notizie sull'omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia, la donna indagava sulla corruzione
- Usa: presidente Trump, pubblicherò i documenti segreti sulla morte di Kennedy, il delitto è uno dei misteri più grandi della storia americana
- Calcio: serie A, anticipi, Napoli-Inter 0-0, Sampdoria-Crotone 5-0, oggi le altre partite
- Motomondiale: Gp d'Australia, MotoGP, pole position per Marquez, secondo Vinales, settimo Rossi, undicesimo Dovizioso
- Formula 1: Gran Premio degli Stati Uniti, pole per Hamilton su Mercedes, secondo tempo per Vettel su Ferrari, terza l'altra Mercedes di Bottas
09 gennaio 2017

Movimento Cinque Stelle lascia Farage per i liberali UE

Cambio di schieramento al Parlamento Europeo dettato da Beppe Grillo e confermato via Web

Il Movimento Cinque Stelle ha detto addio all'alleanza con il partito britannico di Nigel Farage, all’Europarlamento, passando con il gruppo degli europeisti e liberali dell’Alde. La decisione di Beppe Grillo è stata confermata da un referendum web tra gli iscritti al movimento.

Movimento Cinque Stelle lascia Farage per i liberali UE

La votazione online indetta sul blog di Beppe Grillo ha detto Sì alla proposta di passaggio dei pentastellati nel gruppo liberale Alde. Ha votato sì la stragrande maggioranza, cioèil 78,5%. Mentre sul web gira un testo condiviso che porta la data del 4 gennaio, vale a dire, il preaccordo siglato tra i 5 Stelle e l’Alde. Nel frattempo negli altri partiti si discute sempre di legge elettorale, mentre a tenere banco è anche il referendum sul jobsact, in attesa della decisione della Consulta sull'ammissibilità del referendum sulla riforma del lavoro, attesa per mercoledì.