Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Monza: bambino di sei anni morto per complicanze dovute al morbillo, era leucemico, avrebbe contratto l'infezione dai fratelli non vaccinati
- Roma: allarme siccità in diverse regioni, proclamato lo stato di emergenza a Parma e Piacenza
- Sant'Omero (Te): suicida l'uomo sospettato di aver ucciso la dottoressa Ester Pasqualoni, era stato denunciato per stalking e la pedinava da tempo
- Bruxelles: Brexit, premier May, i cittadini europei residenti in Gran Bretagna non dovranno lasciare il Regno Unito
- Bruxelles: ultima giornata del vertice Ue, sul tavolo l'emergenza migranti, raggiunto accordo su difesa comune
- Roma: annullato dalla Cassazione l'ergastolo per l'ex primario Pier Paolo Brega Massone, era accusato di omicidi dolosi di anziani alla clinica Santa Rita di Milano
- Val Polcevera (GE): 40enne ucciso a coltellate dalla convivente, la donna ha poi tentato il suicidio
- Calciomercato: la Roma ufficializza la cessione di Salah al Liverpool, trattative fra Inter e Fiorentina per Borja Valero, visite mediche alla Juventus per Schick, accordo vicino per Conti al Milan
09 gennaio 2017

Movimento Cinque Stelle lascia Farage per i liberali UE

Cambio di schieramento al Parlamento Europeo dettato da Beppe Grillo e confermato via Web

Il Movimento Cinque Stelle ha detto addio all'alleanza con il partito britannico di Nigel Farage, all’Europarlamento, passando con il gruppo degli europeisti e liberali dell’Alde. La decisione di Beppe Grillo è stata confermata da un referendum web tra gli iscritti al movimento.

Movimento Cinque Stelle lascia Farage per i liberali UE

La votazione online indetta sul blog di Beppe Grillo ha detto Sì alla proposta di passaggio dei pentastellati nel gruppo liberale Alde. Ha votato sì la stragrande maggioranza, cioèil 78,5%. Mentre sul web gira un testo condiviso che porta la data del 4 gennaio, vale a dire, il preaccordo siglato tra i 5 Stelle e l’Alde. Nel frattempo negli altri partiti si discute sempre di legge elettorale, mentre a tenere banco è anche il referendum sul jobsact, in attesa della decisione della Consulta sull'ammissibilità del referendum sulla riforma del lavoro, attesa per mercoledì.