Matteo Renzi a RTL 102.5, Soldi sisma ok, ci vuole trasparenza

01 settembre 2016, ore 09:24 , agg. alle 15:38

Il premier è intervenuto a Non Stop News per una riflessione a tutto tondo tra terremoto e politica

Il premier Matteo Renzi è intervenuto sulla prima radio d'Italia RTL 102.5 in Non Stop News con Giusi Legrenzi, Fulvio Giuliani e Pierluigi Diaco, a poche ore dal vertice con la Cancelliera tedesca Merkel da cui peraltro ha incassato un'apertura in tema flessibilità. Renzi ha spiega la scelta di Errani come commissario alla ricostruzione: "Ha fatto molto bene in Emilia Romagna" e ha rilanciato l'appello all'unità della politica per il progetto Casa Italia, con il coinvolgimento dei migliori uomini.
 Matteo Renzi a RTL 102.5: "Soldi sisma ok, ci vuole trasparenza"
"Domani incontrerò il rettore delPolitecnico di Milano, - ha continuato Renzi -voglio coinvolgerlo in questo lavoro,bisogna mettere i migliori a gestire il progetto Casa Italia. Con le Opposizioni vorrei che litigassimo sul resto, c'è tantamateria ma su questo progetto facciamo un grande pattonazionale".

Si torna anche sul tema dell'occupazione e crescita: "Non interverremo ad alzare le tasse,quello che c'è rimane. Penso che sul Pil ci sarà un segno positivoperché ad esempio i servizi nell'ultimo semestre sono aumentati e quindi è probabilel'aumento ma non è lo zero virgola che fa la differenza, ilpunto è che l'Italia sta riducendo deficit, la Spagna fa il 5% di deficit e se facessimo così avremmo 50 miliardi di euroin più da spendere. Noi lavoriamo passo dopo passo, io lavoroper il futuro per far tornare la voglia di investire. Sul lavoro continueremo ad abbassarele tasse, il prossimo anno porteremo l'Ires al 24% perle società di capitale ma anche al 24% l'Iri per lesocietà di persone".

Sul tema del referendum: "Credo che D'Alema abbia tutto ildiritto di esprimere la sua opinione, ha avuto in passatoopinioni diverse, ha cambiato idea. Chiedetegli perché, ma a meseguirlo mi interessa relativamente. Forse D'Alema e Berlusconiimmaginano una grande Bicamerale, sono 30 anni che ne parlano.Tra D'Alema e Berlusconi è la storia di un grande amore che varispettato".

E ha aggiunto: "Noi abbiamo fatto la riforma che prevede risparmi e un Paesepiù semplice, se c'è qualcuno che crede che al prossimo girofaranno una grande Bicamerale, sono 25 anni che raccontano lastessa cosa, libero di farlo, tanto in Parlamento c'è chi credealle sirene del Mediterraneo".

Sulle polemiche del Fertility Day campagna promossa dalla ministra della Salute Lorenzi il premier si è espresso: "Non sapevo niente della campagna delMinistero, non l'avevo vista, avevo problemi più importanti daseguire. Certo non conosco nemmeno un amico che fa un figlioperché ha visto un cartellone, se vuoi creare una società chescommette sul futuro devi creare le condizioni strutturali, gliasili nido, i servizi, creare lavoro. Nei paesi dove si fannofigli non credo che sia per effetto di una campagna".

In chiusura le Olimpiadi 2024: "Le Olimpiadi sono una cosafantastica, portano tanti soldi sulle periferie, sono una grandeoccasione e penso che per l'ottimo lavoro fatto dal Coni siamoin vantaggio. Ma la decisione spetta al Comune e noi neprenderemo atto: o è sì o è no, se non firma Roma è fuori, iocredo sia un errore, sarebbe un atto molto triste. Se il Comunedeciderà di no vorrà dire che nel 2028 candideremo un'altracittà".
Matteo Renzi a RTL 102.5: "Soldi sisma ok, ci vuole trasparenza"

Share this story: