A Capraia ci vorrebbe Sherlock Holmes, tra i 200 abitanti c'è un ladro, tutti sono sospettati

14 febbraio 2021, ore 15:20 , agg. alle 11:01

Il misterioso ladro ha già messo a segno parecchi colpi

Il ladro misterioso

Sull'isola di Capraia, nel mare della Toscana, ci vorrebbe Sherlock Holmes, il geniale investigatore nato dalla penna di Sir Arthur Conan Doyle. Un misterioso ladro ha già messo a segno diversi colpi. Ha rubato al vicesindaco, ad alcuni pescatori, a un barista e a una professoressa. L'ultimo furto, ai danni di un tabaccaio, ha fruttato ben 60mila euro. Il malvivente ha preso tutti i risparmi dell'uomo, nascosti in una cassaforte da quando sull'isola non c'è più uno sportello bancario, ma solo un bancomat per prelevare denaro. 


Solo 200 residenti

I residenti, sull'isola, in inverno sono solo 200, mentre, quando la pandemia non esisteva, aumentavano vertiginosamente d'estate. Capraia è più vicina al territorio francese che a quello italiano. Si trova infatti a poco più di 30 chilometri dalla Corsica e a 53 chilometri da Piombino. Le forze dell'ordine, ma anche tutti gli abitanti, sono convinti che il ladro sia uno di loro, una persona che vive sull'isola e che conosce bene la geografia dei luoghi e le abitudini capraiesi. Le indagini sono condotte dai carabinieri, ma l'abile ladro fino a ora è riuscito a non lasciare tracce compromettenti. 


Lo sconforto degli abitanti

Tutti, passeggiando per le strade dell'isola, ora si guardano con sospetto. Il Lupin toscano potrebbe essere chiunque, un amico, l'insegnante, un ragazzino e addirittura un parente. Il quotidiano Il Tirreno, che ha raccontato la vicenda, ha riportato le dichiarazioni del sindaco, Marida Bessi. Il primo cittadino ha detto: "È uno di noi purtroppo. E questo è vergognoso. La nostra è una piccola comunità che si sente e vive come una famiglia. Ora sull'isola saremo duecento, forse meno. E sapere che qualcuno tradisce così fa ancora più male"


Ironia della sorte, sull'isola c'era una colonia penale

Nel 1873 fu fondata sull'Isola di Capraia la Colonia Penale Agricola, successivamente chiamata Casa di Lavoro all'Aperto e infine Casa di Reclusione di Capraia Isola. Il Ministero di Grazia e Giustizia decise la chiusura del carcere a partire dal 31 ottobre 1986.  L'Istituto penitenziario era costituito da più edifici. Nell'ex convento di Sant'Antonio c'era la sede della direzione e degli uffici amministrativi. In quella che era la casa del Direttore oggi ha sede il Comune di Capraia. Anche lo spettro dell'arresto per ora non ha scoraggiato il misterioso ladro

A Capraia ci vorrebbe Sherlock Holmes, tra i 200 abitanti c'è un ladro, tutti sono sospettati
Tags: Capraia, ladro, Sherlok Holmes

Share this story: