A Misano due gare ravvicinate del motomondiale, e Imola può tornare a ospitare la Formula 1

11 giugno 2020, ore 18:55

La Dorna ha ufficializzato il nuovo calendario della Moto GP, a Misano Adriatico due gare, il 13 e il 20 settembre; il circuito di Imola ha riottenuto l’abilitazione per poter ospitare la Formula Uno

Romagna mia

La Romagna – si sa - è terra di motori. I circuiti di Imola e Misano Adriatico sono templi laici della passione, a due e a quattro ruote. Nel giro di poche ore sono arrivate notizie che hanno fatto molto piacere a chi ama questa terra e questi sport. E’ stato varato ufficialmente il calendario della stagione 2020 del motomondiale. Un calendario stravolto dall’emergenza coronavirus. Gare ridotte e compattate in un periodo più stretto; per limitare gli spostamenti e per agevolare la logistica, capiterà spesso che una stessa località ospiti due gare a una settimana di distanza. E Misano Adriatico piazzerà così una bella doppietta: il 13 settembre si disputerà il Gran Premio di San Marino e della Riviera Adriatica; e la domenica successiva (20 settembre) si replicherà con un inedito Gran Premio dell’Emilia Romagna e della Riviera Adriatica. Per ora le due gare sono previste a porte chiuse, ma con i numeri della pandemia in miglioramento, lo sforzo da parte di tutti è quello di provare ad avere almeno una piccola parte di pubblico sulle tribune. Nel corso degli anni il pubblico si è sempre più affezionato a questo circuito: nella prima edizione del GP di San Marino nel 2007 c’erano 75 mila spettatori, poi con il passare degli anni è stato un crescendo, fino ad arrivare ai 158 mila dell’edizione 2019. Notevole anche l’indotto, calcolabile intorno ai 65 milioni di euro.

A Misano due gare ravvicinate del motomondiale, e Imola può tornare a ospitare la Formula 1

Un bel segnale di ripartenza

Naturalmente soddisfatte le autorità locali. Il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini ha dichiarato: “Sport e musica sono i due veicoli più formidabili di promozione e dialogo in tutto il mondo e noi scommettiamo sulla nostra voglia di reagire e offrire servizi. Noi siamo la Motorland Valley mondiale”. Il sindaco di Rimini Andrea Gnassi ha aggiunto: “Questi 10 giorni di MotoGP per noi valgono ancora più delle altre volte, pensando a come l’Italia era vista in tutto il mondo fino a poche settimane fa. Non correre sarebbe stata una resa, invece noi ci siamo” .

Calendario compattato

La nuova stagione della Moto Gp prevede 13 appuntamenti, tra cui 5 doppiette. Tutte le gare si correranno in Europa. Si comincia e si finisce in Spagna, il via il 19 luglio a Jerez de la Frontera, atto conclusivo a Valencia il 15 novembre. Ecco il dettaglio: 19 e 26 luglio: Jerez (Spagna), 9 agosto: Brno (Rep. Ceca), 16 e 23 agosto: Zelweg (Austria),13 e 20 settembre: Misano (San Marino), 27 settembre: Montmelo (Spagna),11 ottobre: Le Mans (Francia), 18 e 25 ottobre: Aragon (Spagna), 8 e 15 novembre: Valencia (Spagna).

F1, non solo Monza

Nell’ambito della riscrittura del calendario, ci ha rimesso il circuito del Mugello, che in questa edizione del motomondiale non ospiterà il Gran Premio d’Italia. Appuntamento al 2021, ma la pista toscana in autunno potrebbe clamorosamente tornare in corsa per ospitare un Gran Premio di Formula Uno in autunno. E a proposito di automobilismo, ecco la seconda bella notizia per i romagnoli: l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola ha realizzato gli interventi richiesti dalla Federazione Internazionale per gli adeguamenti del tracciato ai massimi standard qualitativi e di sicurezza richiesti. La Fia ha così inviato alla pista la documentazione per il rinnovo dell’omologazione di Primo Grado, quella che consente di ospitare i GP di Formula Uno. Confermata la gara a Monza a inizio settembre.


Tags: formula 1, imola, misano, motogp

Share this story: