A Silverstone successo per Verstappen, Hamilton secondo, Leclerc quarto. Nella MotoGP a Brno vittoria per Binder

09 agosto 2020, ore 16:51 , agg. alle 18:39

A Silvestone e a Brno hanno vinto i piloti con il numero 33

Sul circuito di Silverstone, quello dei 70 anni della Formula Uno, ancora duello tra le Mercedes e le Red Bull, Verstappen vince con Hamilton che alla fine è stato penalizzato da un problema alle gomme, che lo ha costretto ad uno stop supplementare ai box, ma che rientrando ha saputo recuperare, precedendo Bottas. Nuove disavventure per Vettel che con la sua rossa è andato subito in testa coda. Bene Leclerc quarto con una buona condotta di gara. Il tedesco della Ferrari ha dovuto rincorrere per tutta la gara, terminando al dodicesimo posto, e senza punti. Come detto il momento chiave della gara è stato quando Lewis Hamilton si è fermato a pochi giri dalla fine, per un secondo pit-stop di Hamilton, il britannico forse si è impaurito nel ricordo della foratura della settimana precedente, ha deciso di fermarsi e cambiare le gomme. Una sosta che ha favorito Verstappen, lesto a conquistare la vetta e a mantenerla fino alla fine. Negli ultimi giri breve lotta tra i due piloti Mercedes con Hamilton che ha recuperato pozioni riprendendo Leclerc e Bottas e difeso la posizione contro il compagno di squadra. Per l'olandese della Red Bull Verstappen è il nono trionfo in carriera. Sui gradini più bassi del podio dunque saliti i due piloti della Mercedes, Lewis Hamilton, che conduce sempre il mondiale e Valtteri Bottas che era partito dalla pole. Quarto posto per il combattivo e lucido Charles Leclerc che, con la sua monoposto ha saputo tenere un minimo di passo in gara. Si è fermato solo una volta reggendo fino all'ultimo giro nonostante le gomme in sofferenza. Una prestazione che gli ha permesso di tenere dietro Albon, quinto, e i suoi desideri di rimonta. Seguono, a punti, Stroll, Hulkenberg, Ocon, Norris e Kvyat.


Moto Gp, sorprese a Brno, primo successo per Binder e la Ktm

A Brno ha vinto il sudafricano Brad Binder, rookie della categoria, che con la Ktm è al primo successo nella classe regina. Ottimo secondo è Franco Morbidelli, a lungo protagonista della gara, lottando per la vittoria, con la Yamaha Petronas. Anche per lui è una prima volta, è il suo primo podio in MotoGP. Per Zarco un terzo posto - con la Ducati 2019 del team Avintia - che conferma solo in parte l'exploit della qualifica con la sua ottima pole. Al quarto posto Alex Rins, che esce così dall'infortunio alla spalla con la Suzuki. Quinto posto per Valentino Rossi che è risalito dal 10° posto in griglia con una bella rimonta. Risultato reso di maggior valore dal confronto con il compagno Vinales che chiude 14esimo, e con l'atteso Quartararo, che finisce settimo, ma che mantiene la leadership del mondiale. Nella Repubblica Ceca potrebbe essere nata una stella. Il successo del sudafricano Brad Binder è significativo sotto il profilo statistico. Basti pensare che dal 2013 solo un pilota era riuscito a vincere almeno un Gran Premio alla stagione del debutto, e stiamo parlando di Marc Marquez. Il parallelo è forse imprudente, ma resta la nota statistica e anche il fatto che Brad Binder ha vinto al terzo tentativo e per di più con una scuderia come la Ktm che non aveva mai vinto nulla. Per l'Italia soddisfazioni dalla Moto 3 e Moto 2, con le vittorie rispettivamente di Foggia e Bastianini.

A Silverstone successo per Verstappen, Hamilton secondo, Leclerc quarto. Nella MotoGP a Brno vittoria per Binder
Tags: Formula 1, MotoGP, Motori

Share this story: