Al Milan arriva il nuovo portiere Maignan, Donnarumma in partenza; e Cristiano Ronaldo sembra più lontano dalla Juve

25 maggio 2021, ore 11:59 , agg. alle 14:47

Oggi il portiere francese Maignan ha sostenuto le visite mediche con il Milan, ovviamente Gigio Donnarumma non rinnoverà il contratto con la società rossonera; e Cristiano Ronaldo pubblica un post che assomiglia a un addio alla Juventus

VIA DONNARUMMA, ARRIVA MAGNAIN

Questa volta il Milan non ha aspettato i tentennamenti di Donnarumma e del suo entourage. La società rossonera è andata in contropiede e si è accaparrato il portiere francese Mike Maignan. Sta per compiere 26 anni, ha appena vinto la Ligue One difendendo la porta del Lille, è anche nel giro della nazionale. Nato in Guyana francese da padre francese e madre haitiana, è cresciuto in Francia in un quartiere povero. Cresciuto nelle giovanili del Paris Saint Germain, sei stagioni fa si è trasferito al Lille. Ieri sera Maignan è sbarcato a Linate, questa mattina ha sostenuto le visite mediche a Milano. Imminente la firma di un contratto triennale, si parla di 3 milioni di euro a stagione. Si chiude così la storia in rossonero di Donnarumma, iniziata nel 2013 con l’approdo alle giovanili. Difendendo i pali del Milan, Gigio si è rivelato al mondo come portiere di alto livello, quindi molto richiesto sul mercato. Già qualche anno fa si era arrivati vicini alla sua partenza, che poi sfumò. L’attuale contratto scadrà il 30 giugno; nei mesi scorsi da un lato il portiere ha dichiarato di non voler lasciare il Milan, ma dall’altro la trattativa per il rinnovo dell’accordo è stata sempre molto complicata. Il club rossonero aveva offerto 8 milioni di euro netti a stagione, che però non sono stati giudicati sufficienti; sull'esito della trattativa hanno avuto un peso le pressioni e le commissioni chieste dall'agente Mino Raiola. Per Donnarumma da tempo circola una ipotesi che lo vorrebbe alla Juventus, ma è molto calda anche la pista spagnola.


Al Milan arriva il nuovo portiere Maignan, Donnarumma in partenza; e Cristiano Ronaldo sembra più lontano dalla Juve

CRISTIANO RONALDO, PAROLE DI ADDIO

Potrebbe avere la valigie pronte anche Cristiano Ronaldo. Domenica sera, nell’ultimo decisivo turno di campionato, CR7 era finito in panchina per scelta tecnica. Ora a far rumore è un post pubblicato su Instagram dal portoghese che si è chiuso con queste parole: "Grazie a tutti coloro che hanno preso parte a questo viaggio! Stiamo insieme”. Nella parte iniziale del messaggio CR7 aveva scritto: “ La vita e la carriera di ogni top player sono fatte di alti e bassi. Anno dopo anno affrontiamo squadre fantastiche, con giocatori straordinari e obiettivi ambiziosi, quindi dobbiamo sempre dare il massimo per mantenerci a livelli di eccellenza. Quest'anno non siamo riusciti a vincere la Serie A, complimenti all'Inter per il meritato titolo. Devo comunque valorizzare tutto quello che abbiamo realizzato in questa stagione alla Juventus, sia in termini collettivi che individuali. La Supercoppa Italiana, la Coppa Italia e il trofeo Serie A Top Scorer mi riempiono di felicità, soprattutto per le difficoltà che portano con sé, in un Paese dove nulla è facile da vincere. Con questi traguardi ho raggiunto un obiettivo che mi ero prefissato sin dal primo giorno in cui sono arrivato in Italia: vincere il Campionato, la Coppa e la Supercoppa, ma anche essere Miglior Giocatore e Capocannoniere in questo grande Paese calcistico pieno di giocatori straordinari, club giganti e una cultura calcistica molto personale. Ho già detto che non inseguo i record, i record mi inseguono. Per chi non capisce cosa intendo, è molto semplice: il calcio è un gioco collettivo, ma è attraverso il superamento individuale che aiutiamo le nostre squadre a raggiungere i loro obiettivi. E sempre alla ricerca di sempre di più sul campo, lavorando sempre di più fuori dal campo, che i record alla fine emergono e i titoli collettivi diventano inevitabili, alcuni sono la naturale conseguenza dell'altro. Quindi, sono molto orgoglioso di questo fatto che è stato ampiamente ribadito negli ultimi giorni: campione in Inghilterra, Spagna e Italia; vincitore della Coppa in Inghilterra, Spagna e Italia; vincitore della Supercoppa in Inghilterra, Spagna e Italia; miglior giocatore in Inghilterra, Spagna e Italia; miglior realizzatore in Inghilterra, Spagna e Italia; oltre 100 gol per un club in Inghilterra, Spagna e Italia. Niente è paragonabile alla sensazione di sapere di aver lasciato il segno nei paesi in cui ho giocato e di aver dato gioia ai tifosi dei club che rappresentavo. Questo è ciò per cui lavoro, questo è ciò che mi commuove ed è ciò per cui continuerò sempre a inseguire fino all'ultimo giorno".


Tags: CALCIO, CRISTIANO RONALDO, DONMNARUMMA, JUVENTUS, MAGNAIN, MILAN, RAIOLA

Share this story: