Al via a Pontida il raduno nazionale della Lega

 15 settembre 2019 | Lega, Pontida, Salvini

Il leader del Carroccio è arrivato sul posto, rilasciando prime dichiarazioni ai giornalisti presenti

A Pontida il prato dove si terrà il raduno leghista è colmo di sostenitori e militanti. Gli organizzatori si attendono per oggi  80mila presenze. Alle 14:00 è atteso sul palco il leader Matteo Salvini, che è già arrivato e ai cronisti ha rilasciato le prime dichiarazioni, tornando ad attaccare il premier Conte e il governo in particolare sull’immigrazione, dopo la concessione del porto sicuro alla nave Ocean Viking a Lampedusa. Poi è tornato sulle dichiarazioni sul Presidente della Repubblica Sergio Mattarella del leghista Vito Comencini, correggendone i toni: “Bisogna sempre portare rispetto - ha detto Salvini -. Sicuramente sono state fatte scelte che non corrispondono alla volontà popolare. Io però non uso l'insulto – ha aggiunto il leader della Lega -. Propongo agli Italiani un cambiamento", sottolinenando poi di essere pronto ad andare a referendum nel caso in cui il decreto sicurezza bis dovesse essere eliminato. L'ex ministro degli Interni ha anche criticato la gestione di Roma: "È ridotta così perché amministrata dal duo sciagura Raggi e Zingaretti".
Al via a Pontida il raduno nazionale della Lega

Share this story: