Al via il Giro d’Italia di ciclismo, l’edizione del 2022 parte da Budapest il 6 maggio per concludersi a Verona dopo 21 tappe

02 maggio 2022, ore 22:00

Al via venerdì 6 maggio da Budapest, il giro d’Italia 2022 si presenta entusiasmante, ricco di salite come il Pordoi, Cima Coppi, l'Etna e il Mortirolo

Tutto è pronto per il Giro d’Italia che partirà venerdì 6 maggio inizierà dall’Ungheria, dove si disputeranno le prime tre tappe, prima del ritorno in Italia, dalla Sicilia. A questa edizione mancheranno diversi dei grandi protagonisti del mondo del pedale, come i tre sloveni Primoz Roglic, Tadej Pogacar e Matej Mohoric. Mancheranno anche il belga Remco Evenepoel, recente trionfatore della Liegi, e altri big come Froome e Quintana. Tra gli italiani si noterà l’assenza di Filippo Ganna, grande protagonista nelle ultime edizioni e Damiano Caruso che ha preferito il Tour. 


Il percorso

Sarà un Giro d’Italia con partenza dall’Estero. Dall’Ungheria, dove si disputeranno le prime tre tappe tra cui la seconda, sabato 7 maggio, una cronometro individuale di 9,2 Km. Dopo il giorno di riposo di lunedì 9, la carovana rosa ripartirà dalla Sicilia con una prima dura tappa di montagna: da Avola al rifugio Sapienza sull'Etna: 166 km e un dislivello di 3.590 metri. Il giorno dopo ecco Il Giro risalirà dalla Calabria verso la Basilicata: da Palmi a Scalea e poi da Diamante, prima dell’ottava tappa che sabato 14 maggio si snoderà per le strade di Napoli. Domenica 15 maggio ecco la dura tappa che si concluderà al Blockhaus. Il Giro dall'Abruzzo si sposterà verso la Romagna, poi toccherà 'Emilia e la Liguria, con arrivo a Genova e nella tappa del capoluogo ligure verranno ricordati i 43 morti della tragedia del Ponte Morandi del 14 agosto 2018. I corridori passeranno sopra il viadotto San Giorgio. Poi arriveranno le tappe alpine come la Rivarolo Canavese-Cogne di domenica 22 maggio, 177 km, caratterizzato da salite molto lunghe. Il Giro d’Italia potrebbe dare una prima svolta alla classifica il 24 maggio con la Salò-Aprica: 200 km con diverse salite tra cui il terribile Mortirolo,ma 24 ore dopo ecco un altro tappone di montagna, la Ponte di Legno-Lavarone, 165 km con il finale molto duro. Il gran finale presenta, sabato 28 maggio la Belluno-Marmolada che include Passo Fedaia, Passo San Pellegrino, Pordoi (Cima Coppi 2022) e di nuovo Fedaia e la Marmolada. Quindi la passerella di Verona.


I favoriti

Tutti contro al Ineos che cerca il terzo sigillo consecutivo al Giro d'Italia dopo il trionfo del giovane britannico Tao Geoghegan Hart nel 2020 e nel 2021 fu la volta del colombiano Egan Bernal, uno dei grandi assenti quest’anno che quest'anno a causa di un incidente stradale. Occhi puntati su Richard Carapaz già vincitore nel 2019, proprio a Verona. Al via anche altri due corridori che hanno già vinto il Giro: Vincenzo Nibali nel 2013 e nel 2016) e l'olandese Tom Dumoulin nel 2017. Saranno in corsa anche il portoghese Joao Almeida, il britannico Simon Yates, il colombiano Miguel Angel Lopez. Il vincitore del Giro delle Fiandre, Mathieu Van der Poel, all'esordio nella corsa a tappe italiana, punta alle tappe, come il talentuoso eritreo Biniam Girmay, vincitore a sorpresa della Gand-Wevelgem. Tra gli italiani ci sarà anche Giulio Ciccone (due tappe e maglia azzurra 2019.


Al via il Giro d’Italia di ciclismo, l’edizione del 2022 parte da Budapest il 6 maggio  per concludersi a Verona dopo 21 tappe
Tags: ciclismo, Giro d'Italia

Share this story: