Angela Merkel sui luoghi del disastro, “immagini spettrali”. Promette aiuti rapidi e chiede più impegno sul clima

18 luglio 2021, ore 18:00 , agg. alle 18:48

La cancelliera ha spiegato di essersi recata sul posto per farsi un'idea reale "delle immagini surreali e spettrali" dei posti colpiti dalle alluvioni. Sale a 156 il bilancio delle vittime del maltempo in Germania, mentre in Belgio si contano 27 morti. Scatta, intanto, l'emergenza maltempo in diverse parti dell' Austria, a rischio diverse località lungo il Danubio

Angela Merkel ha visitato la cittadina di Adenau, fra le più colpite dalla catastrofe, la cancelliera tedesca ha fatto prima tappa a Schuld, paesino nel distretto di Ahrweiler, dove si contano 110 dei 165 morti accertati fino a questo momento. Ma la conta è del tutto parziale, perché il lavoro dei soccorritori continua senza sosta, e c’è ancora un numero imprecisato di persone che mancano all’appello. L’ondata di maltempo oggi ha dato tregua alla Germania e al Belgio (dove si contano 27 morti) ma si è spostata verso est. La situazione più critica in Austria dove è allerta per il livello del Danubio e di altri fiumi. Il centro della città di Kufstein, in Tirolo, è sott’acqua, come confermato dal sindaco della cittadina Martin Krumschnabel.

MERKEL, IMMAGINI SPETTRALI

Di fronte al costo delle vite umane pagato dal suo Paese e ai distruzione nei luoghi più colpiti la cancelliera tedesca fatica a trovare le parole per definire quello che è successo. Angela Merkel in Renania-Palatinato ha parlato di “immagini spettrali” e promesso aiuti economici in tempi brevi. "Siamo al vostro fianco, come Stato e come Regione" ha detto Merkel rivolgendosi alla comunità, e le istituzioni, ha promesso, lavoreranno mano nella mano. "Abbiamo visto con quanta forza può agire la natura, noi contrasteremo questa forza nel breve termine, ma anche nel medio e lungo termine" ha aggiunto Angela Merkel. La cancelliera tedesca ha poi sottolineato che sono necessarie politiche "che prendano in considerazione la natura ed il clima molto più di quanto sia stato fatto negli anni recenti". La cancelliera ha detto che il completamento delle operazioni di soccorso e recupero è "un'assoluta priorità" le ha fatto eco Malu Dreyer, premier della Renania Paltinato Non ci fermeremo fino a quando non avremo trovato tutte le persone disperse".

PAPA, LA VICINANZA E LA PREGHIERA

"Esprimo la mia vicinanza alle popolazioni di Germania, Belgio, Olanda colpite dalle catastrofi di alluvioni” ha detto Papa Francesco all'Angelus. “Il Signore accolga i defunti e conforti i famigliari. Sostenga l'impegno di tutti per soccorrere chi ha subito gravi danni".


Angela Merkel sui luoghi del disastro, “immagini spettrali”. Promette aiuti rapidi e chiede più impegno sul clima

IN AUSTRIA E' ALLERTA DANUBIO

Mentre in Belgio si contano 27 morti, scatta l' emergenza maltempo in diverse parti dell'Austria, da ieri sferzata da fortissime piogge. Ed è allerta per il rischio inondazioni in diverse località lungo il Danubio. Colpite in particolare Salisburgo e il Tirolo, ma anche Vienna e la sua regione. "Ringrazio soccorritori e i volontari che stanno facendo tutto il possibile per aiutare! Non lasceremo soli le persone colpite e sosterremo la ricostruzione", ha scritto su Twitter il cancelliere austriaco Sebastian Kurz.







Tags: Angela Merkel, Austria, Belgio, Germania, Maltempo, Papa Francesco

Share this story: