Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: incendio in un deposito di rifiuti sulla Salaria, Campidoglio, no attività all'aperto e finestre chiuse, ministro Costa chiede aiuto alle altre regioni in vista del Natale
- Roma: ministro economia Tria, ok al reddito di cittadinanza e alla pensioni, ma ci vorrà qualche tempo per realizzarle
- Gb: dibattito sulla Brexit, presidente commissione Ue Juncker, accordo trovato è l'unico possibile
- Milano: Fabrizio Corona aggredito da due pusher in un bosco nei pressi di Rogoredo, stava realizzando un servizio televisivo sullo spaccio
- Corinaldo (AN): migliorano le condizioni dei ragazzi rimasti feriti in discoteca, respirano autonomamente, sciolta la prognosi per il paziente più grave
- Kenya: Media, arrestato uno dei tre rapitori di Silvia Romano, caccia agli altri due sequestratori
- Palermo: operazione antimafia all'alba, nel mirino degli investigatori presunti fiancheggiatori del superboss latitante Matteo Messina Denaro
- Calcio: Champions League, ultima e decisiva giornata della fase a gironi, alle 21.00 Inter-PSV Eindhoven e Liverpool-Napoli
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
23 novembre 2018

Lo stilista Antonio Marras promosso al debutto da regista

Per lo stilista esordio a teatro con uno spettacolo intenso e crudele.

Antonio Marras si racconta e mette in scena con "Mio cuore io sto soffrendo. Cosa posso fare per te?". Lo spettacolo sarà in scena fino a domenica al Teatro Massimo di Cagliari. La piece, raffinata e suggestiva, tra atmosfere oniriche e momenti ludici e grotteschi che segnano le diverse età della vita, approderà poi il 27 novembre al Teatro Civico di Alghero, la città di Marras. Un esordio tra gli applausi, per il celebre stilista, alla sua prima volta in veste di regista teatrale. Sold out al botteghino e un pubblico da grandi eventi. "Mio cuore" è un'opera visionaria, destinata a far discutere. Affronta temi complessi e fondamentali: famiglia e educazione, amicizia e amore, l'inesorabile scorrere del tempo, traducendo in immagini sogni e paure, inquietudini e emozioni. Marras racconta gli inganni e le lacerazioni del cuore attraverso una serie di quadri che nascono e si dissolvono come in un set cinematografico. L'artista mescola le carte, si muove tra differenti mondi e linguaggi, intreccia moda, danza e teatro, letteratura, musica e poesia. Un gioco di rimandi e citazioni, da Buzzati a Calvino, da Leopardi a Palazzeschi, Carducci, Gozzano e Shakespeare, tra un inno religioso e i canti tradizionali della Sardegna interpretati da Elena Ledda.

Lo stilista Antonio Marras promosso al debutto da regista