Ariana Grande dona 300mila dollari ad una fondazione pro-aborto

 12 giugno 2019

La cantante ha deciso di donare parte del ricavato del concerto di Atlanta per sostenere un'associazione no-profit che si batte per la legalità dell'aborto

Ariana Grande ha deciso di donare parte del ricavato del concerto di Atlanta in Georgia, tenutosi sabato 8 giugno, alla Planned Parenthood Federation of America, ovvero la federazione nazionale di genitorialità pianificata. L’organizzazione si batte negli Stati Uniti per la legalità dell’aborto, per l’educazione sessuale e l’accesso a servizi medici anche contrastando la libertà all’obiezione di coscienza. La donazione ammonta a 300mila dollari, circa 265mila euro, ed arriva subito dopo la legge entrata in vigore nello stato della Georgia contro l’aborto, che consente alle donne di interrompere la gravidanza solo se questa comporta rischi per la madre o se il bambino ha anomalie letali. 
Ariana Grande dona 300mila dollari ad una fondazione pro-aborto

Il gesto di Ariana Grande è solo l’ultima delle proteste contro la Georgia, iniziata da diverse case di produzione che hanno deciso di interrompere le riprese previste nello stato. Durante il suo concerto di sabato, un gruppo di omofobi aveva esposto una bandiera contro la comunità LGBTQ ma i fan non avevano reagito, scatenandosi poi su Twitter. Ariana Grande aveva poi risposto con un tweet difendendo i fan e tutta la comunità, ringraziandoli per non aver usato la violenza. 

Share this story: