Attenti al post. Giorgia Soleri accusata di razzismo, ma lei si scusa: "sono profondamente dispiaciuta"

20 gennaio 2022, ore 15:02 , agg. alle 15:24

Giorgia Soleri, influencer e fidanzata di Damiano dei Måneskin, è stata al centro delle polemiche a causa di alcuni post – definiti razzisti - pubblicati sui suoi social circa 7 anni fa

Il suo nome è diventato noto perché è la fidanzata di Damiano, frontman dei Måneskin, ma in realtà Giorgia Soleri è molto, molto di più. Nulla togliere al cantante romano, ma Giorgia ha dimostrato più volte di essere una donna con la testa, intelligente e molto profonda, forse anche forse anche per le difficoltà che ha dovuto affrontare.


FACCIAMO UN PASSO INDIETRO

Per capire bene ciò di cui stiamo parlando, è necessario fare un passo indietro. Qualche giorno fa il nome di Giorgia Soleri è entrato in tendenza su Twitter. Inizialmente nessuno ha compreso quale fosse la motivazione ma poi, come il web -e la vita- insegnano, scavando approfonditamente, si è arrivati alla verità: Giorgia Soleri è stata accusata di razzismo. A dar credito a questa accusa sono stati gli screenshot di alcuni post che la Soleri ha pubblicato – con un account social diverso da quello attuale – circa 7 anni fa, in cui prende in giro alcune caratteristiche tipiche o alcune tradizioni di altre religioni o culture. Sono tre in particolare le foto della Soleri che, in questi giorni, stanno facendo il giro della rete: una in cui Giorgia mostra il suo lato b sottolineandone nella didascalia le forme pronunciate e scrivendo in inglese di avere un “big ni*** ass”, un’altra in cui si è vestita come una geisha sventolando dei ventagli ed infine una foto la cui didascalia recita: “E niente raga, sono diventata musulmana”.


LE SCUSE DI GIORGIA SOLERI

Le scuse della Soleri non hanno tardato ad arrivare. L’influencer, infatti, ha pubblicato una storia (di cui vi lasciamo lo screenshot qui sotto) in cui ha scritto di essere “estremamente dispiaciuta per aver offeso, ferito e triggerato delle persone”, ma ha anche ringraziato “le persone che mi hanno resa consapevole di questa situazione” e ha voluto scusarsi con “coloro che ho ferito per i miei errori da persona giovane, ignorante e privilegiata”.



Meglio tardi che mai”. Ciò che importa è rendersi conto dei propri errori e dei propri limiti. Ammettere di aver sbagliato non è da tutti. Affatto. Dopotutto lo abbiamo scritto all’inizio di questo articolo: Giorgia Soleri è una ragazza che ha testa. E – anche- questa volta ha dimostrato di saperla usare.

Attenti al post. Giorgia Soleri accusata di razzismo, ma lei si scusa: "sono profondamente dispiaciuta"
Tags: Giorgia Soleri, Maneskin, razzismo, scuse

Share this story: