Attilio Fontana in diretta a RTL 102.5: “Nella campagna vaccinale e sugli over 80 nessun ritardo, da oggi al via le prenotazioni per gli over 70”

08 aprile 2021, ore 10:30 , agg. alle 11:16

Il Presidente della regione Lombardia è intervenuto in diretta questa mattina ai microfoni di RTL 102.5 per parlare del piano vaccinale della Lombardia e ha annunciato la Lombardia verso la zona arancione da lunedì



Campagna vaccinale in Lombardia

“Non c’è ritardo, la campagna ha seguito rigorosamente le disponibilità dei vaccini e fino a ieri il vaccino che dovevamo utilizzare per gli over 80 era Pfizer e avevamo consumato il 99% di dosi a disposizioni, poi ieri abbiamo ricevuto altre 250000 dosi di Pfizer. Noi cercavamo di seguire la nostra campagna impostandola sul numero di dosi di cui disponevamo”. Così ha parlato il Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana in diretta questa mattina ai microfoni di RTL 102.5 durante “Non Stop News” condotto da Giusi Legrenzi e Enrico Galletti.


Vaccinazione nelle aziende

“Noi abbiamo raggiunto un accordo con Confindustria e Confcommercio e con tante associazioni di rappresentanza e siamo pronti ad iniziare questa fase, ma solo quando ci sarà il via libera del Governo e avverrà, come ha detto anche il generale Figliuolo, anche quando avremo coperto tutte le fasce di popolazioni che più rischiano, cioè tutti coloro che hanno più di 60 anni, a quel punto si potrà cominciare la vaccinazione mirata alle attività economiche”.

“Da stamattina abbiamo cominciato a raccogliere le prenotazioni dai 70 ai 75 anni per quel che riguarda le categorie, noi siamo rispettosi delle disposizioni che arrivavano dal Governo: per primi erano gli ospiti delle RSA con tutto il comparto sanitario e poi via via altre categorie. Le prime disposizioni credo siano state individuate opportunamente e sono anche dell’opinione che la seconda scelta fatta del Governo, di seguire solo l’indice anagrafico, sia la più corretta”.


L’incontro con gli esercenti

“Ieri ho incontrato gli esercenti e ho ascoltato tutte le legittime difficoltà che mi sono state rappresentate e le loro richieste che credo debbano essere prese in considerazione, perché ci sono comparti che da più di un anno non sono nelle condizioni di poter svolgere regolarmente la loro attività. Loro chiedono che ci sia maggiore progettualità e sostengono, e io sono d’accordo, che ci sono attività che se sono svolte seguendo le regole sanitarie concordate con il Governo non comportano alcun rischio e chiedono che ci sia un’idea di cosa può succedere. Inoltre contestano, come me, questo continuo alternarsi di zone che cambiano e determinano la riapertura e la chiusura e poi di nuovo la riapertura. Credo sia arrivato il momento di porre all’interno di questo ragionamento, due principi che sono il buon senso e la progressività: non dico di aprire tutto domani, ma gradualmente si può andare verso una normalizzazione che coinciderà con la fine delle vaccinazioni e dall’altra parte il buon senso significa utilizzare le regole che ci siamo dati e rispettarle e valutare quelle attività che non sono mai state al centro di particolari focolai o che non hanno mai creato situazioni di particolare difficoltà”.


La Lombardia verso la zona arancione

“I dati che noi stiamo valutando ed elaborando per mandarli alla cabina di regia di Roma, vanno in questa direzione: sia l’indice di incidenza, sia l’RT, sia la pressione sugli ospedali sono in lento, ma graduale miglioramento, quindi domani si potrebbe decidere che la Lombardia passi in zona arancione. È stato da poco approvato un nuovo decreto legge che consente che ci si possa spostare da una zona senza dover aspettare le due settimane di conferma dei dati, quindi io farò di tutto e chiederò alla cabina di regia che la Lombardia venga messa in zona arancione e che i nostri dati vengano valutati in modo positivo”.


Oggi l’incontro Regioni-Premier Draghi

“Dai primi provvedimenti e confronti che abbiamo avuto con questo Governo c’è la massima disponibilità ad ascoltare le esigenze che arrivano dai territori e a valutare le richieste delle singole categorie e mi auguro e sono convinto, che sarà un dialogo costruttivo in cui ciascuno di noi evidenzierà quali sono le più pressanti esigenze del proprio territorio”.


Attilio Fontana in diretta a RTL 102.5: “Nella campagna vaccinale e sugli over 80 nessun ritardo, da oggi al via le prenotazioni per gli over 70”
Attilio Fontana: la situazione dei vaccini in Lombardia sembra essere efficiente
Tags: attilio fontana, rtl 102.5, vaccinazioni

Share this story: