Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Catania: rifiuti smaltiti illegalmente, sequestro preventivo della nave Aquarius, 24 gli indagati, sotto accusa la Ong Medici Senza Frontiere
- Libia: Ong Mediterranea, forze libiche hanno fatto irruzione su nave Nivin, bloccata a Misurata, violenze sui migranti
- Roma: via libera alla demolizione di otto ville abusive del clan Casamonica, il sindaco Raggi, giornata storica, Salvini, un bel segnale
- Varese: quindicenne sequestrato e torturato da quattro coetanei in un garage, sarebbe stato legato a una sedia con fili elettrici e picchiato
- Crotone: tromba d'aria investe un treno locale a Roccabernarda, finestrini in frantumi, feriti in modo lieve alcuni passeggeri
- Usa: incendi in California, sale a 79 il bilancio delle vittime, 700 i dispersi
- Calcio: questa sera alle 20.45, a Genk, in Belgio, l'amichevole Italia-Stati Uniti, radiocronaca diretta integrale su Rtl 102.5
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
03 novembre 2018

Bangkok, oggi i funerali del patron del Leicester

Vichai Srivaddhanaprabha è morto sul suo elicottero, precipitato fuori dallo stadio della squadra di calcio inglese

Il funerale del patron del Leicester City, Vichai Srivaddhanaprabha, morto in un incidente di elicottero, è stato celebrato in un tempio di Bangkok, in Thailandia. Il lavaggio del corpo in rigoroso rito buddhista è stato il primo atto di un cerimoniale, in onore al quinto uomo più ricco del Paese, con litanie e preghiere che dureranno un'intera settimana, fino a venerdì 9 novembre. Alla prima processione funebre, hanno partecipato, oltre ai familiari, guardie reali thailandesi in alta uniforme e monaci. In città sono arrivati anche i giocatori al completo del club calcistico inglese di sua proprietà. Vichai, 60 anni, che da piccolo commerciante è divenuto nel tempo proprietario, fra l'altro, della catena di duty free King Power, è morto il 27 ottobre, insieme ad altre quattro persone, fra le quali due suoi collaboratori, nello schianto del suo elicottero fuori dallo stadio di Leicester ribattezzato, in suo onore, King Power Stadium. La monarchia thailandese ha fatto sentire la sua presenza sulle solenni esequie, nel tempio storico Wat Thepsirin, con il dono di un'urna ottagonale per le ceneri dopo la cremazione, che avverrà 100 giorni dopo la fine dei funerali, e con le guardie reali e musicisti di corte.

Bangkok, oggi i funerali del patron del Leicester