Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Agrigento: interrogatorio per 6 ore il comandante della Sea Watch, perquisita la nave ancora sotto sequestro a LIcata
- Roma: modifiche al decreto sicurezza, restano le multe per le navi delle ong che non rispettano le regole, saltano quelle per il soccorso ai migranti
- Roma: intercettata busta contenente un proiettile indirizzata a Salvini, il ministro degli interni, non mi fanno paura
- Roma: caso Cucchi, l'Arma dei carabinieri, il ministero della Difesa e il Viminale chiedono di costituirsi parte civile nel processo sui presunti depistaggi
- Roma: torna libera Debora Sciacquatori, la 19enne che ha ucciso il padre violento, accusa derubricata in eccesso colposo di legittima difesa
- Francia: Ocse su situazione economica dell'Italia, secondo l'Economic Outlook crescita stagnante nel 2019, modesta nel 2020
- Bruxelles: via libera dall'Ue, dal 2021 vietati oggetti in plastica monouso come piatti, posate e cannucce
- Gb: Brexit, premier May apre alla possibilità che la Camera dei Comuni voti un emendamento che chieda un secondo referendum
- Mirandola (Mo): incendio nella sede della Polizia municipale, due morti e due feriti, arrestato un nordafricano
- Automobilismo: morto a 70 anni l'ex pilota austriaco Niki Lauda, leggenda della F1, tre volte campione del mondo
- Calcio: corsa alla panchina della Juventus, entra in scena Zidane, buone chances per Sarri, Conte sempre più vicino all'Inter
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
11 novembre 2018

Bari, alla mensa della scuola servono il cous cous, mamme in rivolta

Le mamme, su Facebook, hanno scatenato un acceso dibattito

Couscous di verdure, hamburger e polpette di legumi, fave e bietole, carote col prezzemolo: sono questi i cibi maggiormente sgraditi ai piccoli alunni che, a detta delle mamme, non gradiscono i cibi distribuiti nelle mense scolastiche di Bari. Le mamme su Facebook, hanno dato vita ad un acceso dibattito, chiamando in causa il sindaco, Antonio Decaro, e l'assessore comunale all'Istruzione, Paola Romano. "I bambini - dicono le mamme - non gradiscono, paghiamo il pasto per lasciarli a digiuno" e si dicono pronte a lanciare una raccolta firme per modificare il menù della mensa scolastica. Ma ci sono anche genitori che benedicono la scelta di privilegiare l'educazione alimentare dei piatti da distribuire nelle mense delle scuole materne ed elementari.

Bari, alla mensa della scuola servono il cous cous, mamme in rivolta

"Ascolteremo le esigenze delle mamme - dice l'assessora Romano - senza dimenticare che il nostro compito e' quello di insegnare ad apprezzare i prodotti biologici, di stagione, diversificando l'alimentazione". L'assessora Romano ad inizio ottobre aveva presentato le novità del servizio di refezione scolastica col nuovo appalto triennale vinto dalla ditta Ladisa: un menù a impatto zero, prodotto con alimenti biologici, trasportato con furgoncini elettrici, e cibi serviti in piatti biodegradabili. "La combinazione dei cibi - dice - è stata studiata da una nutrizionista che ci segue e con la quale stiamo organizzando momenti di gioco e di teatro a scuola proprio per insegnare ai bimbi a comprendere e apprezzare le pietanze diverse, anche con l'obiettivo di combattere l'obesità infantile".