Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: Governo, 5 Stelle e Lega comunicano al Quirinale il nome del premier scelto, Giuseppe Conte, Di Maio, finalmente nasce la terza Repubblica, pienamente soddisfatti, Salvini, lasceremo ai nostri figli un Paese migliore
- Roma: Governo, Di Maio, il giurista Giuseppe Conte sarà premier politico, è nella mia squadra, votato da 11 milioni di persone
- Chieti: si indaga sull'uomo che ha gettato da un viadotto la figlia e si è suicidato, la moglie morta in circostanze da chiarire, l'uomo non aveva problemi psichici
- Porto Sant'Elpidio (Fm): contadino uccide la moglie di 75 anni al culmine di una lite, usato un fucile da caccia
- Firenze: albero cade su un pullman di turisti durante un nubifragio, ci sono 5 feriti, nessuno grave
- Roma: dati Frontex, in un anno il numero di migranti arrivati via mare in Italia è calato del 78%
- Venezuela: Nicolas Maduro rieletto Presidente, guiderà il Paese sudamericano per altri sei anni, ma l'opposizione denuncia brogli nelle elezioni
- Roma: sondaggio Eurostat, la città eterna è all'ultimo posto nella classifica della pulizia delle capitali europee
- Calcio: Massimiliano Allegri guiderà la Juve anche nella prossima stagione, Buffon verso il Paris St.Germain
- Calcio: ancora dubbi sul futuro di Maurizio Sarri a Napoli, per l'allenatore ci sarebbe una offerta dello Zenit San Pietroburgo
12 febbraio 2018

Berlinale al via e l'Italia punta su Figlia Mia

Il film italiano in concorso per l'Orso D'oro dal 15 febbraio

Tutto pronto per la Berlinale al via dal 15 al 25 febbraio. In corsa per l'Orso d'oro sarà appunto "Figlia Mia", opera seconda della Bispuri che racconta un patto segreto, destinato a rompersi, tra due donne madri di una stessa bambina. Da una parte c'è Tina (Valeria Golino), madre amorevole, ansiosa e affidabile che vive solo per la sua piccola Vittoria (Sara Casu) di dieci anni e, dall'altra, Angelica (Alba Rohrwacher) madre naturale della bambina, alcolizzata, fragile, in preda solo a se stessa e alla sua vita scombinata.Vittoria dovrà così combattere con le sue due anime: quella libera e adulta, ma senza rete, che fa sì che segua Angelica nelle sue folli e pericolose escursioni nelle grotte, e quella rassicurante di Tina, la sola capace di poterle far vivere la normalità.

Berlinale al via e l'Italia punta su Figlia Mia