Biden a Bruxelles, "Europa nostro partner naturale", nelle prossime ore l'incontro con Putin

15 giugno 2021, ore 18:19 , agg. alle 08:54

Da Pechino intanto arrivano intanto dichiarazioni sui legami "indissolubili" tra Russia e Cina

Prosegue il tour di Joe Biden in Europa, il primo da presidente degli Stati Uniti. Dopo il G7 con gli altri leader mondiali e il vertice Nato, Biden ha preso parte a un incontro con il presidente del Consiglio europeo Charles Michel e con la presidente della Commissione europea Ursula Von Der Leyen. Tra le prossime tappe del presidente americano c'è grande attesa per il faccia a faccia con il presidente russo Vladimir Putin previsto per domani a Ginevra.


"L'America è tornata"

Al "populismo", promosso da "ciarlatani" che tentano di approfittare dell'"ansia" generata in ampie fasce della popolazione dai "cambiamenti tecnologici" in atto da un decennio, occorre rispondere con la "crescita" economica, promossa dalle democrazie che "condividono" gli stessi "valori" fondamentali. Sono queste le parole che il presidente degli Stati Uniti Biden sceglie prima di prendere parte all'incontro con i vertici dell'Unione. Un colloquio all'insegna della cooperazione tra le due potenze, che secondo il presidente del Consiglio europeo Michel "affronteranno insieme importanti sfide. L'America è ritornata sulla scena globale, ed è una bella notizia per gli alleati e per il mondo". Dal canto suo il presidente statunitense parla di "grandi opportunità di lavorare strettamente insieme con l'Unione europea e con la Nato. C'è un travolgente interesse degli Stati Uniti ad avere ottimi rapporti con la Nato e con l'Ue" continua Biden, "in modo differente rispetto al mio predecessore. L'Europa è il nostro partner naturale".

Biden a Bruxelles, "Europa nostro partner naturale", nelle prossime ore l'incontro con Putin

L'accordo tra Boeing e Airbus

Nel corso del vertice è stato annunciato anche un importante accordo tra Boeing e Airbus, "un'importante svolta nella disputa commerciale durata più di sedici anni". A spiegare i termini dell'accordo è lo stesso Joe Biden, che racconta di una sospensione dei dazi per cinque anni. Non solo: il capo della Casa bianca ha dichiarato inoltre che gli Stati uniti e l'Unione europea si sono anche accordate per lavorare insieme per contrastare le pratiche anti-concorrenziali della Cina in questo settore. "Lavoreremo insieme per riflettere i nostri elevati standard, inclusi gli investimenti e il trasferimento di tecnologie. È un modello che possiamo realizzare per le altre sfide poste dal modello economico cinese".


Il nodo Russia e il ruolo della Cina

Prossima tappa del tour europeo del presidente americano sarà il faccia a faccia con Vladimir Putin, in programma nel pomeriggio di mercoledì a Ginevra, di una durata prevista di circa quattro o cinque ore. Nelle ultime ore, proprio mentre al vertice Nato si discuteva di strategie comuni per fronteggiare le sfide russe e cinesi, il portavoce del ministero degli Esteri di Pechino avverte che "l'amicizia con Mosca è indissolubile. Sotto la guida dei presidenti Xi Jinping e Putin il rapporto tra i due Paesi ha resistito alla prova della mutevole situazione internazionale, divenendo un modello di nuove relazioni tra maggiori potenze".

Tags: Biden, Michel, Putin, UE, USA, Von Der Leyen

Share this story: