Blinken, nessuna strategia USA per cambio regime a Mosca. Zelensky, dateci più armi

27 marzo 2022, ore 13:39

All'indomani dello scontro con Mosca innescato dalle parole di Biden il segretario di Stato taglia corto. Zelensky chiede intanto più armi, e polemicamente si chiede se non sia Mosca con l'intimidazione a guidare la comunità euro atlantica

Gli Stati Uniti non hanno alcuna strategia per un cambio di regime in Russia, dice il segretario di Stato Blinken all'indomani dello scontro con Mosca innescato dalle parole di Biden, secondo cui il leader russo Putin - che aveva definito macellaio e poi dittatore – “non può restare al potere”. Blinken spiega che ieri sera è stato sottolineato "semplicemente che Putin non può avere il potere di fare una guerra o impegnarsi in aggressioni". Non sta agli Usa decidere chi governa in Russia, aveva subito replicato Mosca, e già ieri sera la Casa Bianca aveva precisato le parole di Biden. Il presidente francese Macron prende le distanze “non si deve alimentare una escalation di parole o azioni, non userei la parola macellaio”.

UCRAINA PRONTA A GUERRIGLIA, MOSCA VUOLE DIVIDERCI IN DUE

Dopo aver fallito nel tentativo di prendere il controllo di tutta l'Ucraina, Mosca ora cerca di dividerla in due per creare una regione controllata dal Cremlino. Lo sostiene il capo dell' intelligence militare ucraina Kyrylo Budanov, citato dal Guardian: Kiev lancerà presto la guerriglia nel territorio occupato dalla Russia. Il leader dell'autoproclamata Repubblica di Lugansk, ad est del paese, che Mosca ha riconosciuto come indipendente insieme alla Repubblica di Donetsk, ha detto che "in un prossimo futuro" potrebbe essere organizzato un referendum per decidere l'annessione alla Russia.

ZELENSKY, DATECI ARMI

Continua senza sosta la guerra in Ucraina, invasa dalle truppe russe, mentre da Kiev arriva un nuovo appello all'Occidente: "Impossibile salvare Mariupol senza altri tank e aerei, i missili russi non si abbattono con fucili e mitra", dice il presidente Volodymyr Zelensky in un nuovo video. E polemicamente si chiede se non sia Mosca con l'intimidazione a guidare la comunità euroatlantica. Nella città meridionale di Kherson, riferisce il ministero ucraino della Difesa citato dalla Bbc, è stato ucciso un altro generale russo. Secondo una fonte occidentale, si tratterebbe del settimo generale dell'esercito russo rimasto ucciso in Ucraina. Dall'Est arriva anche la denuncia da parte del ministero dell'Interno di Kiev che i russi avrebbero usato ordigni a grappolo in una zona residenziale nella regione di Donetsk. Sono oltre 30 i bombardamenti a complessi residenziali e infrastrutture nella regione di Kiev nelle ultime 24 ore.

SINDACO DI LEOPOLI, ATTACCO A NOI UN MESSAGGIO PER GLI USA

L'attacco di ieri a Leopoli, città nell'ovest ucraino a soli 70 km dal confine polacco, è un messaggio di saluti da Mosca al presidente Usa Biden nel giorno della sua visita a Varsavia, dice il sindaco Sadovy, che sollecita a capire quanto sia seria la minaccia russa. Quattro feriti, fra loro un bambino, in un raid su Boyarka, 20km a sud-est di Kiev. Sono 139 i bambini ucraini rimasti uccisi dall'inizio dell'invasione, secondo informazioni dell'ufficio del Procuratore generale. Più di 200 quelli feriti.

Blinken, nessuna strategia USA per cambio regime a Mosca. Zelensky, dateci più armi

IL PAPA TUONA CONTRO LA GUERRA, BESTIALE BARBARA SACRILEGA

Nuova invettiva del papa contro la guerra. Ricordando che è passato più di un mese dall'inizio del conflitto in Ucraina, Francesco sollecita a ripudiare quello che è un luogo di morte "dove padri e madri seppelliscono i figli, dove gli uomini uccidono i loro fratelli senza averli nemmeno visti, dove i potenti decidono e i poveri muoiono". Una guerra, dice, crudele e insensata, che come ogni guerra è una sconfitta per tutti. E parla della "bestialità della guerra", "atto barbaro e sacrilego". Da abolire prima che sia lei a cancellare l'uomo dalla storia.

Tags: Biden, Blinken, Guerra, Pace, Papa Francesco, Putin, Russia, Ucraina, Zelensky

Share this story: