Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Catania: rifiuti smaltiti illegalmente, sequestro preventivo della nave Aquarius, 24 gli indagati, sotto accusa la Ong Medici Senza Frontiere
- Libia: Ong Mediterranea, forze libiche hanno fatto irruzione su nave Nivin, bloccata a Misurata, violenze sui migranti
- Roma: via libera alla demolizione di otto ville abusive del clan Casamonica, il sindaco Raggi, giornata storica, Salvini, un bel segnale
- Varese: quindicenne sequestrato e torturato da quattro coetanei in un garage, sarebbe stato legato a una sedia con fili elettrici e picchiato
- Crotone: tromba d'aria investe un treno locale a Roccabernarda, finestrini in frantumi, feriti in modo lieve alcuni passeggeri
- Usa: incendi in California, sale a 79 il bilancio delle vittime, 700 i dispersi
- Calcio: questa sera alle 20.45, a Genk, in Belgio, l'amichevole Italia-Stati Uniti, radiocronaca diretta integrale su Rtl 102.5
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
01 novembre 2018

Blue Whale, una tredicenne barese pronta al suicidio

Nel gioco altre quattro adolescenti, in chat foto e annunci di morte

Una tredicenne della provincia di Bari sarebbe stata coinvolta nel "gioco mortale" della Blue Whale, con altre quattro minorenni. Lo ha scoperto la Polizia, coordinata dalla Procura minorile di Bari, che ha ricostruito la vicenda, riuscendo a salvare la 13enne, arrivata ad un livello già molto avanzato del gioco, al termine del quale è previsto il suicidio. In chat sono state scoperte foto e annunci di morte. Sarebbe stata lei ad amministrare un gruppo WhatsApp chiamato "Panda", oltre ad aver partecipato alle chat di altri gruppi analoghi denominati "Disastro", "Disagio" e "Deupolcuassassino" e al gioco "NoStranger". La ragazza aveva anche un account Instagram dove aveva pubblicato immagini allarmanti ed angoscianti, tra cui la foto di una stazione ferroviaria. Le indagini sono cominciate dopo la segnalazione alla polizia da parte di alcune amiche della ragazza, che si era procurata tagli con la lametta di un rasoio sulle braccia e aveva inviato le immagini ad un'amica.

Blue Whale, una tredicenne barese pronta al suicidio