Brexit, senza intesa persi 1,2 milioni di posti di lavoro in UE

01 agosto 2019, ore 20:00

E’ quanto emerge da uno studio dell’università di Leuven secondo cui Londra perderebbe il 4,4% del suo Pil e 525mila impieghi

Nel caso di una 'hard Brexit', un'uscita del Regno Unito dall'Ue senza accordo, le conseguenze economiche sarebbero significativamente superiori rispetto a quelle di un divorzio consensuale. Il Regno Unito perderebbe il 4,4% del suo Pil e 525mila posti di lavoro, mentre l'Ue a 27 l'1,54% del Pil e 1.200.000 posti. Emerge da uno studio condotto dalla facolta' di economia dell'università belga di Leuven. "Una Brexit consensuale, una cosiddetta 'soft Brexit' implicherebbe invece una perdita dello 0,38% del Pil e 280mila posti di lavoro" per i 27 Stati dell'Ue, mentre per "il Regno Unito andrebbero in fumo l'1,2% del Pil e 140mila posti di lavoro".               
Brexit, senza intesa persi 1,2 milioni di posti di lavoro in UE

Share this story: