Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: in arrivo sulle regioni italiane freddo e vento, una corrente gelida proveniente dalla Russia porterà a un forte calo delle temperature
- Francia: manifestazioni in tutto il Paese contro il caro carburante, a Pont de Beauvoisin una manifestante è morto travolta da un auto
- Roma: in corso l'Assemblea Nazionale del Pd per lanciare Congresso e Primarie, l'ex ministro Minniti non ha sciolto la riserva sulla corsa alla segreteria
- Stati Uniti: il presidente Trump oggi visiterà le zone della California devastate dagli incendi, 71 morti, mille i dispersi
- Trapani: confiscati beni per un valore di 21 milioni di euro a due imprenditori, sono ritenuti legati al boss latitante Matteo Messina Denaro
- Calcio: questa sera a Milano Italia-Portogallo per la Nations League, in 70mila a San Siro, tutti i goal e le emozioni in diretta su Rtl 102.5
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
21 ottobre 2018

Brindisi, ronda razzista contro migranti, due feriti

Uno è grave, un altro si è salvato grazie all'intervento di un passante

Due migranti sono stati feriti, uno in modo grave, a Brindisi con le mazze da baseball da una ronda razzista, mentre una terza aggressione nei confronti di un giovane migrante sarebbe fallita per l'intervento di un passante. Uno dei due feriti è Elija, segretario della comunità cittadina del Ghana, che vive e lavora a Brindisi da diversi anni. Il secondo migrante ferito, invece, è un ragazzo del Senegal, residente attualmente nel dormitorio.

Brindisi, ronda razzista contro migranti, due feriti

Il primo sarebbe stato aggredito mentre tornava a casa dal lavoro, il secondo mentre stava per raggiungere la Caritas. Il terzo migrante si sarebbe salvato dall'aggressione della ronda grazie all'intervento di un passante che ha urlato al gruppo di aggressori che avrebbe chiamato la polizia. Sugli episodi indaga la Digos di Brindisi che in queste ore sta acquisendo le testimonianze delle vittime e sta cercando di chiarire se il movente sia realmente razzista o se si sia trattato di episodi di altra natura.