Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Roma: oggi al via gli esami di maturità per 500mila studenti, si comincia con il tema di italiano
- Calcio: Michel Platini fermato in Francia, interrogato nell'inchiesta sulla presunta corruzione per l'assegnazione dei mondiali, è stato rilasciato in nottata
- Calcio: inchiesta sull'assegnazione al Qatar dei Mondiali 2022, Platini respinge le accuse di corruzione, sono estraneo ai fatti
- Brescia: un bambino di un anno è ricoverato in gravi condizioni, avrebbe ingerito cocaina, medici, sta migliorando
- Roma: Andrea Camilleri in rianimazione, gravi ma stabili le condizioni dello scrittore, i medici, ha una fibra forte
- Napoli: premier Giuseppe Conte, recuperato clima di fiducia con Salvini e Di Maio dopo toni veementi della campagna elettorale
- Gran Bretagna: il ministro Tria torna a bocciare i minibond, strumento illegale, Salvini, le tasse vanno abbassate
- Portogallo: simposio delle banche centrali, presidente della Bce Draghi, rischio inflazione, Eurozona resta debole
- Roma: Istat, 1, 8 milioni di famiglie italiane vivono in povertà assoluta, pari a circa 5 milioni di persone
- Calcio: mondiali femminili, Italia-Brasile 0-1, azzurre qualificate agli ottavi come prime del girone
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
13 giugno 2019
  1. /

Bufera su Federcalcio Polacca, definisce pogrom 4-0 a Israele

Polemiche e indignazione per il termine usato per le persecuzioni contro gli ebrei

Clamoroso errore ieri da parte della Federcalcio Polacca, in un post su Facebook infatti ha definito “un pogrom” (termine usato per le persecuzioni contro gli ebrei nell’Europa dell’Est) la vittoria per 4 a 0 contro la nazionale israeliana. In particolare il post recitava: "Goooooool! Questo è già un pogrom!". La frase è stata subito rimossa, ma nel frattempo si era già diffusa suscitando polemiche e indignazione nei media polacchi e israeliani. Il portavoce della federazione Jakub Kwiatkowski al magazine polacco Polityca ha cercato di giustificarsi dicendo che "nelle partite viene spesso usata la parola pogrom. Se avessimo un tale approccio, non potremmo usare la parola bruciato nelle cronache. Forse questa parola era imbarazzante, perché solleva inutilmente queste emozioni". Lo stesso Polityca ha riferito che anche numerosi commenti a corredo del post avevano un tono antisemita. "Semplicemente vergognoso, inaccettabile", questo invece il commento all'agenzia Ansa di Efraim Zuroff, direttore del Centro Wiesenthal di Gerusalemme. Zuroff ha anche replicato alla possibile spiegazione che 'pogrom' nel polacco colloquiale non abbia lo stesso significato che in Israele: "Se c'è un popolo che dovrebbe essere ben esperto del significato sono proprio i polacchi. La gente lì lo sa bene.".

Bufera su Federcalcio Polacca, definisce pogrom 4-0 a Israele