Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: irritazione del governo di Parigi per le frasi del vicepremier Di Maio sui francesi che colonizzano l'Africa, convocata l'ambasciatrice italiana a Parigi
- Svizzera: allarme del Fondo Monetario Internazionale, la situazione economica dell'Italia è un fattore di rischio globale, come la Brexit
- Roma: intercettazione tra due carabinieri dopo la morte di Stefano Cucchi, bisogna avere spirito di corpo e aiutare i colleghi in difficoltà
- Roma: emergenza migranti, l'Ong Open Arms attacca, ci vogliono eliminare in quanto testimoni
- Vicenza: bambina di tre giorni scaraventata a terra dalla madre di 41 anni, la piccola morta in ospedale, la donna arrestata, ha tentato il suicidio
- Gb: Brexit, premier May in Parlamento, no a secondo referendum, sarebbe un pericoloso precedente, occorre lavorare insieme, spiace che Corbyn non abbia partecipato agli incontri
- Israele: bombardati obiettivi militari iraniani in Siria, Iran minaccia di distruggere Israele
- Napoli: festa in strada per la riapertura della pizzeria Sorbillo, dopo la bomba carta, oggi pizza gratis per tutti
- Calcio: Serie A, Genoa-Milan 0-2, gol di Borini e Suso, rossoneri quarti, alle 20.30 Juventus-Chievo
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
28 dicembre 2018

Cani ammessi a ristorante, ma se pagano coperto

Due euro per ciotola acqua, lo ha deciso un ristoratore della provincia di Vicenza, è anche il sindaco di Albettone

Anche i cani potranno entrare nel suo ristorante, ma i proprietari dei quattro zampe - ottenuto il via libera del proprietario - pagheranno per loro due euro di coperto, in cambio della ciotola d'acqua e delle eventuali pulizie del luogo in cui l'animale si e' accucciato. Ad Albettone a fare da apripista e' Joe Formaggio, titolare con la famiglia del ristorante, ma anche discusso sindaco della cittadina, noto per le iniziative inusuali e provocatorie, con tanto di strascichi giudiziari. Era diventato noto, tra l'altro, per l'affissione in paese di cartelli con cui minacciava i ladri (denunciato, era stato poi assolto), perche' si faceva vanto di dormire col fucile sotto il cuscino, e per gli attacchi politicamente scorretti ad immigrati - "sono sessualmente pericolosi" - ed omosessuali, per i quali proponeva il pagamento di una tassa ad hoc - "perche' non fanno figli" -. Tra le ultime, discusse, iniziative, anche la campagna sostegno a quanti, vittime di rapine, si erano difesi anche uccidendo i malviventi. Questa volta pero' e' il ristorante con coperto per cani a far parlare nuovamente di Joe Formaggio. Lui, il sindaco-sceriffo dice che non c'e' "nessuna discriminazione. Gli animali da noi - spiega - sono sempre stati benvenuti; semplicemente sempre di piu' i padroni di cani portano il proprio animale domestico con loro, e questo implica qualche accortezza in piu' che di fatto rende a tutti gli effetti l'animale un commensale. Di qui la scelta di praticare lo stesso coperto". "Anche nel corso delle scorse settimane abbiamo dovuto discutere con un paio di clienti che si sono presentati alla nostra porta con cani di grossa taglia - aggiunge Formaggio - Non e' ipotizzabile che chi viene con la famiglia si trovi al fianco un alano piu' alto del bimbo undicenne, che sbava e puzza di umidita'". "A questi clienti - sottolinea il ristoratore - abbiamo proposto una comoda sistemazione protetta per il loro animale e hanno capito. Crediamo che il buon senso possa prevalere". Il nuovo servizio sara' inaugurato il primo dell'anno. Una novita' specchio dei tempi, perche' sempre piu' spesso gli amici dell'uomo sono ammessi in ristoranti e trattorie, ma in genere senza alcun sovrapprezzo.

Cani ammessi a ristorante, ma se pagano coperto