Capelli in vacanza, ricci o lisci, lunghi o corti, mai dimenticare di curarli; vademecum di consigli per tutti

08 agosto 2021, ore 11:00

Si sa, i capelli rischiano di essere trascurati in estate; per non ritrovarsi con chiome in disordine o danneggiate in autunno, leggete (e provate a mettere in pratica) questi consigli validi per tutti

Passare dal parrucchiere prima di partire

E’ la prima cosa da fare, in vista di un periodo di vacanze e il consiglio vale sia per le chiome femminili che maschili: andare dal parrucchiere, qualche giorno prima di partire. Taglio da ridefinire, colore da rinfrescare, magari scurendo di un tono la tinta abituale per evitare che, con il sole, si scolorino: questi sono sicuramente le priorità.

Via libera al mare, ma attenzione a vento e salsedine

La vacanza è sinonimo di libertà per la maggior parte, meno regole nella vita quotidiana e anche qualche strappo lecito e allegro nelle abitudini di ognuno, ma, attenzione, a non rinunciare del tutto alla daily beauty care. Così come dobbiamo cercare di rimediare ai possibili del sole sulla pelle, con un surplus di idratazione e nutrizione, anche i nostri capelli, lasciati più liberi e selvaggi, devono essere curati. Ecco qualche consiglio per mantenere una chioma in salute:

Chi ha i capelli lunghi può legarli in modo morbido: una treccia è l’ideale. Ti permette di tenerli in ordine e di evitare che troppi agenti si depositino su di loro, ma anche che il vento li annodi e li sfibri

Porta un cappello di paglia con te in spiaggia: proteggerai la tua salute e anche il colore dei tuoi capelli, la paglia permette la traspirazione e protegge anche la testa dal calore eccessivo, inoltre dona a tutti un tocco chic e modaiolo

Una volta a settimana fare un impacco nutriente: con olio di oliva che è il più semplice da reperire ed è efficace. Bene anche quello di cocco, di soia, di jojoba. Bisogna fare in questo modo: scaldane un po’, a bagnomaria, e applicalo su tutta la lunghezza, a capelli bagnati, ma non gocciolanti. Poi tienilo in posa per un’oretta, con la testa avvolta nella pellicola. Si può anche scaldare, aiutandosi col phon. Poi risciacquare in modo accurato e lavare con uno shampoo neutro. In alternativa, usare una maschera intensiva e nutriente e lasciarla agire almeno 20 minuti.

In montagna piccoli accorgimenti per mantenere i capelli in salute

Se la vacanza estiva sarà in montagna o in campagna, non c’è molto da preoccuparsi. Durante una passeggiata o un’escursione al sole, sarà sufficiente spruzzare la chioma con un protettivo solare specifico ma, anche qui, indossare un cappellino è un’ottima soluzione. Questo vi servirà anche per ripararvi dall’umidità, presente nei boschi, e a limitare l’effetto crespo.

Per le vacanze in città, cappellini indispensabili

Infine se la vostra meta di vacanze è una città, che sia una capitale estera o una città d’arte italiana, tra escursioni e visite in musei e luoghi d’interesse culturale, la missione è proteggere i capelli dallo smog e anche dal sole, durante le passeggiate. Si impone, quindi, ancora una volta, come accessorio indispensabile, un cappello. Per chi è più modaiolo, un foulard è una valida alternativa. Per i lavaggi frequenti, il consiglio è di far ricorso a specifici prodotti anti-impurità e inquinamento che aiutano a mantenerli puliti e in salute.

Capelli in vacanza, ricci o lisci, lunghi o corti, mai dimenticare di curarli; vademecum di consigli per tutti
Tags: capelli, estate, vacanze

Share this story: