Carlo Verdone, 70 anni un sacco belli, oggi è il compleanno dell'amatissimo attore e regista

17 novembre 2020, ore 16:00

Il padre di Verdone era un critico cinematografico, che insegnò al figlio la passione per il grande schermo

Impossibile non amare Carlo Verdone. I suoi film lo hanno fatto diventare uno di famiglia per molti di noi. Regista e attore di successo, sono tanti i suoi personaggi rimasti nella storia del cinema italiano. Oggi compie 70 anni. Per lui anche gli auguri del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che lo ha ringraziato per la sua arte. 

Una passione di famiglia

Verdone è nato a Roma. Suo padre, Mario, era un critico cinematografico e fu proprio lui a trasmettere la passione per il cinema al figlio. Diplomato al centro sperimentale di cinematografia, Verdone si laureò in Lettere Moderne con una tesi proprio sul grande schermo. Negli anni '70 i primi cortometraggi. L'esordio come attore quasi per caso, a teatro, per sostituire una persona malata. La sua bravura fu subito evidente. 

Un sacco bello

I personaggi che Verdone aveva affinato in teatro e in tv nel corso degli anni, arrivarono al grande pubblico con il primo film, Un sacco bello, del 1980, che ebbe un padrino d'eccezione, Sergio Leone. Fu il grande maestro a insegnare al giovane regista romano come girare sul set. Leone restò accanto a Verdone anche nel 1981 per Bianco, Rosso e Verdone, in cui compariva Elena Fabrizi, che diventò celebre come la Sora Lella, personaggio indimenticabile.

La collaborazione con Alberto Sordi

Verdone, pluripremiato per le sue commedie, lavorò con il grande Alberto Sordi in due film. Fu diretto da Sordi nella pellicola In viaggio con papà, mentre fu lo stesso Verdone a dirigere Sordi in Troppo forte. Sette anni fa, Verdone girò Alberto il grande sulla vita dell'attore romano. 

La società vista con gli occhi di Verdone

Dai primi personaggi umoristici, Verdone è passato, nel corso degli anni, a film dal tono diverso, spesso più malinconici e critici verso la società, con le sue nevrosi e le sue ossessioni. Di questo periodo, negli anni '90, sono due film bellissimi, Maledetto il giorno che t'ho incontrato e Viaggi di nozze, in cui il sodalizio con Claudia Gerini e il 'famolo strano' diventarono famosissimi. Verdone tornò ai suoi personaggi più celebri con Grande, grosso e Verdone. L'ultimo film uscito in sala è Benedetta follia, del 2018. Il coronavirus ha per ora bloccato la nuova pellicola del regista, Si vive una volta sola.

La passione per la medicina

Carlo Verdone è celebre per la grande passione che ha per la medicina. Conosce sintomi, malanni e i farmaci che possono curarli. Spesso racconta di come i suoi amici si rivolgano a lui per aver consigli non appena non si sentono bene. L'amore per la medicina arriva da lontano, dai grandi medici, amici dei genitori, che frequentavano casa Verdone. Il resto lo ha fatto l'insonnia, Verdone, facendo fatica ad addormentarsi, studiava spesso testi di medicina. Nel 2007, l'Università Federico II di Napoli gli ha conferito la Laurea Honoris Causa in medicina. Certo questo non gli dà la possibilità di esercitare la professione, ma gli riconosce una competenza. Durante l'evento, Verdone ha stupito tutti gli studenti presenti, riuscendo a citare a memoria la composizione molecolare di alcuni farmaci che avrebbe prescritto per alcune patologie. 

Carlo Verdone, 70 anni un sacco belli, oggi è il compleanno dell'amatissimo attore e regista


Tags: rosso e verdone, 70 anni, Alberto Sordi, Bianco, Carlo Verdone, Cinema, compleanno, film, Mattarella, Sergio Leone, Sora lella, Un sacco bello, Viaggi di nozze

Share this story: