Carol Maltesi uccisa e fatta a pezzi a Borno nel bresciano, arrestato il presunto assassino

29 marzo 2022, ore 20:00

Il corpo di Carol Maltesi è stato ritrovato in un dirupo a Borno, nel bresciano. È stato sottoposto a fermo Davide Fontana, il presunto assassino della vittima che ha confessato l'omicidio ai carabinieri

È stato sottoposto a fermo Davide Fontana, il presunto assassino della donna ritrovata a Borno, nel Bresciano, una settimana fa. L'uomo, 43 anni, in passato aveva avuto una relazione con la vittima, identificata come Carol Maltesi, 25 anni, in arte Charlotte Angie, milanese nota nel mondo del porno. L'uomo durante un interrogatorio avvenuto la scorsa notte ai carabinieri, ha confessato l'omicidio che sarebbe avvenuto a gennaio scorso e di aver ucciso la venticinquenne durante un gioco erotico. "L'ho colpita con un martello, poi non ho capito più nulla" ha aggiunto nelle oltre tre ore di interrogatorio. Il presunto omicida ha poi confessato di aver comprato un congelatore apposta per nascondere i resti della donna fatta a pezzi. Ora è accusato di omicidio volontario aggravato, distruzione e occultamento di cadavere. Domani mattina in carcere a Brescia, ci sarà l'interrogatorio di convalida del fermo.


La ricostruzione

Secondo la confessione del presunto assassino Davide Fontana, l'omicidio sarebbe avvenuto a gennaio, durante un gioco erotico. L'uomo ha  prima riposto il cadavere in un congelatore nella casa della stessa vittima e poi, una volta fatto a pezzi, lo ha gettato nel dirupo di montagna. L'omicidio e la distruzione del cadavere è avvenuto a Milano mentre solo l'occultamento è avvenuto a Brescia. Quando sui giornali locali è arrivata la notizia del ritrovamento del corpo della donna, l'uomo è andato dai carabinieri per fornire informazioni sulla venticinquenne scomparsa, destando subito molti sospetti agli investigatori per le numerose incongruenze del racconto. Davide Fontana alla fine ha deciso di confessare l'omicidio e l'occultamento del cadavere. "L'uomo ha continuato a usare la macchina della vittima come se nulla fosse. Abbiamo iniziato a pensare che avessero una storia perché uscivano di mattina presto uno da casa dell'altro", ha detto la vicina di casa sia del presunto assassino che della vittima. "Qui le pareti sono sottilissime, si sente tutto, non abbiamo sentito nulla, se avessimo sentito delle urla o simili saremmo usciti e invece non li abbiamo mai sentiti litigare". 

Chi era Carol Maltesi

La vittima aveva ventisei anni, era di origini italo-olandesi ed era conosciuta nel mondo del porno come Charlotte Angie. Cresciuta nel Varesotto, tra Busto Arsizio e Sesto Calende, cittadina dove ha praticato equitazione e danza e dove aveva studiato nell'istituto delle ex orsoline. Con la nascita del primo figlio Nel 2016, iniziò a lavorare a Milano come commessa in una profumeria e successivamente ha iniziato a girare film nel mondo del cinema hard. "Una ragazza bellissima, fragile e sensibile che soffriva molto per la lontananza dal figlio": così Sefora, che era la sua estetista, parla di Carol Maltesi. "Mi diceva che il suo sogno era andare a vivere in Olanda, ad Amsterdam, dove c'era suo padre insieme al figlio". 



Carol Maltesi uccisa e fatta a pezzi a Borno nel bresciano, arrestato il presunto assassino
Tags: Borno, Brescia, Carol Maltesi, Charlotte Angie, Milano, omicidio

Share this story: