Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Bruxelles: tra una settimana il giudizio dell'Europa sulla manovra, Olanda e Austria sollecitano apertura di una procedura di infrazione
- Roma: manovra, il governo non teme reazione dell'Europa, Salvini ribadisce, grafomani a Bruxelles, non ci muoviamo di un millimetro
- Roma: Tav, il commissario straordinario Foietta avverte, a dicembre le gare le d’appalto o parte il tassametro, pesante danno erariale
- Roma: caso De Falco, il senatore del M5s che ha provocato la battuta d’arresto su decreto Genova, io coerente, non temo espulsione
- Londra: Brexit, il governo britannico ha detto sì alla bozza di intesa, dopo una lunga riunione
- Roma: Istat, record di permessi d'asilo nel 2017, sono stati oltre 101mila, in Italia i cittadini extracomunitari regolari sono 3,7 milioni
- Bari: scommesse illegali on-line controllate dalla mafia, effettuati 68 fermi tra Puglia, Calabria e Sicilia, sequestrato un miliardo di euro
- Canada: Olimpiadi invernali 2026, si sfila Calgary, no dei cittadini canadesi alla candidatura, in corsa Milano-Cortina e Stoccolma
- Calcio: Nations League, l'Italia è in ritiro a Coverciano per preparare il match di sabato a Milano, gli azzurri affronteranno il Portogallo
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
09 novembre 2018

Celiachia, è in sperimentazione il primo vaccino

Si tratta di una malattia autoimmune causata dall'ingestione di glutine in individui geneticamente predisposti

Potrebbe arrivare presto il primo vaccino contro la celiachia. Il farmaco servirà per liberare i pazienti dal pesante regime della dieta senza glutine. Per il vaccino Nexvax2, i ricercatori australiani del Royal Melbourne Hospital stanno avviando la seconda fase di sperimentazione. Saranno arruolati 150 pazienti in Usa, Australia e Nuova Zelanda. Il vaccino, spiegano i ricercatori, ha come obbiettivo proteggere le persone celiache dagli effetti negativi dell’esposizione al glutine. “A oggi la dieta senza glutine - ha sottolineato il coordinatore dello studio Jason Tye-Di del Royal Melbourne Hospital - rappresenta l’unico trattamento per i pazienti celiaci. Si tratta di un regime complesso e oneroso da sostenere.”

Celiachia, è in sperimentazione il primo vaccino