Cerimonia del Ventaglio, il presidente Mattarella: "Libertà non è far ammalare gli altri"

31 luglio 2020, ore 15:12

Intervento del presidente alla tradizionale cerimonia del Ventaglio. "Dall'Ue misure di portata straordinaria, inimmaginabile cambio di paradigma in Europa".

La cautela sulla pandemia è un "richiamo prezioso e opportuno. C'e' infatti la tendenza a dimenticare e a rimuovere esperienze sgradevoli. Forse non era immaginabile che la rimozione affiorasse cosi presto mente nel nostro Paese continuano a morire persone per il virus. E' un motivo per non abbassare le difese". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante la Cerimonia del Ventaglio. "Esattamente 4 mesi fa sono morti in un solo giorno oltre 800 concittadini. Non possiamo e dobbiamo rimuovere tutto questo, per rispetto dei morti, dei sacrifici affrontati dai nostri concittadini, con comportamenti che oggi ci permettono di guardare con maggiore fiducia. Altrove il rifiuto o l'impossibilità di quei comportamenti ha provocato o sta provocando drammatiche conseguenze" ha aggiunto Mattarella, sottolineando che "non bisogna confondere la libertà con il diritto di far ammalare gli altri" e soffermandosi sulla necessità di mantenere le precauzioni nei confronti della diffusione del Covid. "Imparare a convivere con il virus non vuol dire comportarsi come se non ci fosse più" ha concluso il Capo di Stato

Cerimonia del Ventaglio, il presidente Mattarella: "Libertà non è far ammalare gli altri"
Tags: Cerimonia del Ventaglio , Coronavirus, Mattarella

Share this story: