Cgil, nel secondo trimestre 2019 aumentano occupati, +283mila unità

 07 ottobre 2019

Calano tuttavia le ore lavorate rispetto al 2018

Nel secondo trimestre del 2019, il numero di occupati in Italia è aumentato rispetto allo stesso periodo del 2018. A rilevarlo è la Fondazione Di Vittorio della Cgil, che mostra un aumento di 283mila unità. Cambia tuttavia in maniera sostanziale la composizione dell'occupazione. I dipendenti full-time a tempo indeterminato sono calati nello stesso periodo di 544mila unità, così come è diminuito il numero di indipendenti (-581mila nel tempo pieno e -51mila nel part-time). Crescono invece fra i lavoratori dipendenti sia i part-time (+732mila a tempo indeterminato e +385mila a tempo determinato) che i lavoratori a tempo pieno (+726mila). "Se si prendono in esame le tipologie di lavoro - afferma la fondazione della Cgil- la qualità dell'occupazione italiana, nonostante la variazione positiva dello stock di occupati, peggiora sensibilmente. La conferma arriva, secondo le rilevazioni del sindacato, dalle ore lavorate, che risultano inferiori allo stesso periodo di riferimento dello scorso anno.
Cgil, nel secondo trimestre 2019 aumentano occupati, +283mila unità

                                                                                 

Share this story: