Champions: Juventus facile, e Atalanta beffata ancora dallo United, raggiunta da Ronaldo nel recupero

02 novembre 2021, ore 22:56 , agg. alle 23:07

Per Dybala 106 gol in bianconero, Juve qualificata al turno successivo, a Bergamo Ronaldo segna una doppietta e fissa sul 2-2 una partita molto bella nel finale

Champions: Juventus facile, e Atalanta beffata ancora dallo United, raggiunta da Ronaldo nel recupero



ATALANTA- MANCHESTER UNITED 2-2

Suspance, grande atmosfera, partita memorabile. E beffa finale  per l'Atalanta una gara molto bella finisce 2-2,In vantaggio con Ilicic al 12esimo la squadra di Gasperini gioca alla pari con i reds devils, ma incassa il pareggio da Cr7 sul finire del primo tempo, al termine di una bella combinazione degli ospiti. anche nel secondo ritmo alto, Atalanta che regge bene , in una partita molto bella, con la rete di uno dei migliori  in campo se non il migliore. Palomino fa viaggiare Zapata, che brucia  sullo scatto Maguire e non sbaglia davanti a De Gea.  Il gol   viene annullato per fuorigioco, ma il Var interviene e corregge la decisione.  Ma il vero diavolo è ancora Ronaldo, ancora devisivo nel finale .Nell'altra partita Villareal- Young Boys 2-0 La classifica nel gruppo F:   Villareal e Manchester United 7,Atalanta 5 Young Boys 3

JUVENTUS- ZENIT S. PIETROBURGO 4-2

Missione compiuta la Juventus è già qualificata, con alte probabilità di primo posto nel girone. La Juve parte a razzo, crea subito occasioni da rete, e segna al 12esimo con Paulo Dybala. Ma si complica la vita con una autorete di Bonucci, al 27esimo su traversone di Raravae. Per Dybala è la rete 105 in maglia bianconera, l’argentino ha superato Michel Platini. La Joya si è sdraiato sul terreno di gioco con un braccio piegato sotto la testa come fece il francese durante la finale di Coppa Intercontinentale del 1985 , quando gli venne annullata una splendida rete. Nel secondo tempo rigore al decimo, e Paolo Dybala lo tira a lato. Ma l’arbitro ne ordina la ripetizione, e l’argentino mette la palla in rete, alla sinistra del portiere ospite. E sale a 106 gol con questa maglia. Nell'altra partita del girone vittoria di misura del Chelsea 1-0 in Svezia sul Malmoe. Poi arrivano il terzo e il quarto gol con Chiesa e con Morata, che si sblocca.  Nel finale secondo, inutile gol dei russi. 

La classifica del gruppo H: Juventus 12 Chelsea 9, Zenit 3 , Malmoe 0.


MILAN-PORTO 18.45

E' l'ultima chiamata peri rossoneri, in uno stadio che si annuncia quasi esaurito. Pioli ha ancora qualche dubbio, La formazione vincente di Roma verrà modificata, molto probabile l’impiego di Brahim Diaz sulla trequarti e di Olivier Giroud in attacco. Lo spagnolo , guarito dal Covid è pronto per giocare, L’ex Chelsea potrebbe inizialmente far rifiatare Zlatan Ibrahimovic, che ha speso molto nella sfida con la Roma allo stadio Olimpico. Anche in difesa una possibile rotazione, forse per Simon Kjaer, con Romagnoli in campo dal primo minuto. Nella retroguardia certamente in campo Davide Calabria, Fikayo Tomori e Theo Hernandez. Quest’ultimo squalificato per il derby contro l’Inter, vorrà dare tutto nella partita contro i portoghesi. Sulle corsie laterali si profila l’impiego di  Alexis Saelemaekers a destra e di Rafael Leao a sinistra. Pioli a centrocampo potrebbe confermare la coppia Bennacer-Kessie Sandro Tonali preme per un posto. Sergio Conceicao conferma il 4-4-2 per il suo Porto. La classifica del gruppo B: Liverpool 9, Atletico Madrid e Porto 4, Milan 0

PROBABILI FORMAZIONI

Milan (4-2-3-1): Tatarusanu; Calabria, Tomori, Romagnoli (Kjaer), Theo Hernandez; Bennacer (Tonali), Kessie; Saelemaekers, Brahim Diaz, Rafael Leao; Giroud.Porto (4-4-2): Diogo Costa; Joao Mario, Pepe, Mbemba, Sanusi; Otavio, Sergio Oliveira, Uribe, Luis Diaz; Martinez, Taremi. Arbitro: Turpin (Francia)


SHERIFF - INTER  21

L’Inter di Simone Inzaghi, dopo aver messo alle spalle una falsa partenza con un solo punto nelle prime due uscite, ha l’opportunità di rilanciarsi in tutto e per tutto nel girone. L’obiettivo nella trasferta nell’autoproclamato, e mai riconosciuto da nessuno, stato di Transnistria, per tutti ancora appartenente alla Moldavia, è vittoria e sorpasso. Il 3-1 dell’andata rappresenta sin qui l’unico successo dei nerazzurri nella competizione, visto che in precedenza erano arrivati il ko interno contro il Real (0-1) ed il pareggio esterno a reti bianche contro lo Shakhtar. Ma è la vittoria che ha cambiato le prospettive per i nerazzurri, che in questa settimana tra Champions e derby , Inzaghi pensa di schierare con i migliori giocatori a disposizione. .La classifica del gruppo D: Sheriff e Real Madrid 6, Inter 4, Shaktar Donesk 1.

PROBABILI FORMAZIONI

SHERIFF (4-2-3-1): Celeadnic; Fernando Costanza, Arboleda, Dulanto, Cristiano; Addo, Thill; Traoré, Kolovos, Castañeda; Bruno Souza. All. Vernydub INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Lautaro Martinez, Dzeko. All. Inzaghi ARBITRO: Felix Zwayer (Germania)


Tags: Atalanta, Champions, Inter, Juventus, Milan

Share this story: