Champions League, l’Inter lotta ma perde 3-2 con il Real Madrid, Atalanta asfaltata dal Liverpool, 5-0

03 novembre 2020, ore 23:12

L’Inter sotto di due gol era riuscita a pareggiare, poi però il Real si è riportato avanti, la squadra di Conte ora è all’ultimo posto nel girone; per l’Atalanta dura lezione del Liverpool che vince 5-0 a Bergamo.

Real Madrid-Inter 3-2

Per l’Inter è la stagione dei grandi rimpianti. A Madrid la squadra di Conte era riuscita a rimettersi in carreggiata dopo essere andata sotto di due gol, una volta raggiunta la parità ha provato a vincere, ma non ha sfruttato un paio di occasioni ed è stata punita dal Real: 3-2 per i padroni di casa, l’Inter ora è all’ultimo posto del girone, la strada verso la qualificazione è davvero in salita, anche se la classifica è ancora corta: Borussia Moenchengladbach 5 punti, Real Madrid e Shaktar 4 , Inter 2. Dopo qualche minuto di sofferenza in avvio, i nerazzurri erano riusciti a prendere campo e a costruire un paio di occasioni: traversa di Barella e tiro sull’esterno della rete di Vidal. Poi, sul più bello ecco il suicidio di Hakimi, che con un folle retropassaggio ha liberato Benzema solo davanti ad Handanovic: un regalo troppo grosso per non essere sfruttato: 1-0 al venticinquesimo. Otto minuti più tardi Sergio Ramos ha raddoppiato con un colpo di testa su calcio d’angolo. L’Inter ha trovato subito la reazione e Lautaro Martinez ha accorciato le distanze dopo un fantastico assist di tacco di Barella. Nel secondo tempo la squadra di Conte ha spinto alla ricerca del pareggio: obiettivo raggiunto da Perisic al ventitreesimo, con una conclusione strozzata: 2-2. L’Inter ha anche sfiorato il sorpasso, due occasioni in un minuto e mezzo, prima con un tiro dal limite di Lautaro poi con un diagonale rasoterra di Perisic, entrambi finiti fuori di poco. Nel momento migliore della squadra di Conte, il Real ha piazzato la ripartenza letale, conclusa dal gol di Rodrygo: 3-2 a dieci minuti dal novantesimo. Nello stesso girone clamoroso 6-0 del Borussia Moenchengladbach contro lo Shaktar Donetsk. Ora i tedeschi sono al comando della classifica.

Atalanta-Liverpool 0-5

Gasperini era curioso di misurarsi contro una delle migliori squadre del mondo: la sentenza è stata spietata: il Liverpool ha segnato cinque gol e ha chiuso la partita già a inizio ripresa. Già dopo due minuti Diogo Jota si era presentato con una incursione fermata in uscita da Sportiello. L’attaccante portoghese nelle occasioni successive è stato implacabile: primo gol al sedicesimo con un tocco sotto dopo essere scattato sul filo del fuorigioco, raddoppio al trentatreesimo con stop e semigirata in rete. Poco prima Zapata aveva scheggiato la traversa, poco dopo Manè ha sfiorato il terzo gol. Nei primi nove minuti della ripresa il Liverpool ha ucciso la partita: 3-0 di Salah, 4-0 di Manè, 5-0 di Jota. Bergamaschi anche poco fortunati, quando Zapata ha fatto tutto bene ma il suo tiro ha colpito il palo interno ed è tornato in campo. Poco dopo un diagonale del colombiano è stato ben parato da Allison. Liverpool in fuga in testa al girone, Atalanta raggiunta al secondo posto dall’Ajax che ha battuto il Midtylland 2-1: i bergamaschi si giocheranno la qualificazione con gli olandesi.

Ferencvaros-Juventus

La sconfitta contro il Barcellona ha evidenziato una certa distanza da una delle big del calcio europeo. Ma non ha prodotto grandi danni nella classifica della Champions. I bianconeri sono saldi al secondo posto. Posizione che va confermata facendo risultato nella trasferta di Budapest: il Ferencvaros sembra l’anello debole del girone. Allo stadio di Budapest potranno entrare ventimila spettatori, che cercheranno di dare una spinta in più. Ma nella Juventus ritorna un certo Cristiano Ronaldo, la sui mancanza si è avvertita davvero tanto nella sfida della scorsa settimana a Barcellona. Possibile turno di riposo per Dybala, confermato tra i titolari Morata, in difesa torna a disposizione Giorgio Chiellini. Ancora fuori De Ligt e Alex Sandro. La partita inizierà alle 21.00.

Zenit San Pietroburgo-Lazio

Altra vigilia agitata in casa Lazio. Sono stato fermati prima della partenza Immobile, Stakosha e Lucas Leiva. Lo stop è dovuto alle normative dell’Uefa sui tamponi. In mattinata però si erano allenati regolarmente. Per questo la Procura della Federcalcio ha aperto una inchiesta per accertare eventuali violazioni del protocollo. Saranno assenti anche Luis Alberto, Lazzari e Djavan Anderson. Simone Inzaghi, ancora una volta, cercherà di andare oltre alle difficoltà. La classifica del girone vede la Lazio al comando a pari punti con il Bruges e una lunghezza di vantaggio sul Borussia Dortmund. Lo Zenit è ancora fermo a quota zero. Fischio d’inizio alle 18.55, ora italiana.
Champions League, l’Inter lotta ma perde 3-2 con il Real Madrid, Atalanta asfaltata dal Liverpool, 5-0
Tags: atalanta, champions league, inter, liverpool, real madrid

Share this story: