Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: irritazione del governo di Parigi per le frasi del vicepremier Di Maio sui francesi che colonizzano l'Africa, convocata per chiarimenti l'ambasciatrice italiana
- Svizzera: allarme Fondo Monetario Internazionale, la situazione economica dell'Italia è un fattore di rischio globale, come la Brexit
- Roma: intercettazione tra due carabinieri prima di una testimonianza sulla morte di Stefano Cucchi, bisogna avere spirito di corpo e aiutare i colleghi in difficoltà
- Lecce: famiglia schiava di internet, madre padre e figlio di 15 anni segregati in casa da due anni e mezzo, sempre davanti al computer
- Vicenza: neonata di tre giorni scaraventata a terra dalla madre di 41 anni, la piccola morta in ospedale, la donna arrestata, ha tentato il suicidio
- Gb: Brexit, premier May in Parlamento, no a secondo referendum, sarebbe un pericoloso precedente, occorre lavorare insieme all'opposizione
- Israele: bombardati obiettivi militari iraniani in Siria, l'Iran minaccia di distruggere Israele
- Napoli: festa in strada per la riapertura della pizzeria Sorbillo dopo la bomba carta, oggi pizza gratis per tutti
- Calcio: posticipi Serie A, Genoa-Milan 0-2, gol di Borini e Suso, rossoneri quarti, alle 20.30 Juventus-Chievo
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
13 gennaio 2019

Chiodi davanti casa al sindaco sì Tav di Chiomonte Ollivier

I carabinieri sospettano che si tratti di un gesto intimidatorio

Ventisei chiodi a quattro punte sono stati trovati davanti all'abitazione del sindaco sì Tav di Chiomonte, Silvano Ollivier. I carabinieri sospettano che si tratti di un gesto intimidatorio per le sue posizioni a favore della Tav. L'episodio è avvenuto nella notte tra venerdì e sabato, alla vigilia del flash mob di Torino a favore della realizzazione della Torino-Lione. "Un atto vile e di disperazione Un gesto fatta da chi si trova davanti tanta gente che era in silenzio e che prende coraggio", sentenzia il primo cittadino. "Mi sono spaventato", ammette Ollivier, accortosi dei chiodi quando si stava recando alla manifestazione. "Mi ha avvisato il sindaco di Gravere, Piero Franco Nurisso, passato a prendermi con l'auto per accompagnarmi a Torino". I chiodi erano sul vialetto fuori dal garage. "Passandoci sopra, avrei bucato tutte le gomme. Un gesto intimidatorio? Di certo non posso fermare io la Tav, anche se non cambio idea sulla sua utilità. Quindi perché intimidirmi? E' un atto imbecille".

Chiodi davanti casa al sindaco sì Tav di Chiomonte Ollivier