Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: convention M5S per presentare il reddito di cittadinanza,vicepremier Di Maio, se ci sarà recessione mettiamo in sicurezza fasce più deboli
- Roma: convention M5S, Beppe Grillo, questa manovra economica è la più grande mai fatta in Italia
- Roma: migranti, Salvini rilancia dopo attacco al presidente Macron di Di Maio, la Francia è tra i Paesi che impoveriscono l'Africa
- Palermo: blitz anti-mafia all’alba, individuata nuova Cupola di Cosa Nostra, effettuati sette fermi grazie al racconto di due pentiti
- Indonesia: altra forte scossa di terremoto di magnitudo 6.6 a largo delle coste dell'isola di Sumba, nessuna allerta tsunami
- Francia: un aereo scompare dai radar, disperso nei cieli della Manica anche l'attaccante del Cardiff City, l'argentino Emiliano Sala
- Roma: M5S, l'attore Lino Banfi sarà rappresentante per l'Italia nella commissione Unesco
- Cremona: caporalato, migranti sfruttati e pagati tre euro l'ora per raccolta di abiti, eseguiti 4 arresti
- Calcio: Cristiano Ronaldo patteggia con il fisco spagnolo, verserà 18,8 milioni di euro e non sconterà 23 mesi di carcere perchè non ha precedenti penali
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
18 dicembre 2018
  1. /

Cinema, Dogman di Matteo Garrone fuori dalla corsa agli Oscar

L’Italia è ancora in gara con “Suspiria” di Luca Guadagnino, remake del classico di Dario Argento

L'Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha reso nota la lista dei candidati come Miglior Film in Lingua straniera e “Dogman” non è tra questi. La corsa agli Oscar 2019 del lungometraggio di Matteo Garrone è dunque finita. L'Italia è ancora in gara con il remake di “Suspiria” di Luca Guadagnino nella categoria Miglior Makeup e Hairstyling e nella categoria Miglior Canzone originale con “Suspirium” scritta da Thom Yorke. I titoli selezionati come Miglior Film in Lingua straniera “Roma” di Alfonso Cuaron (Messico), già Leone d'oro a Venezia 2018; “Un affare di famiglia” di Hirokazu Koreeda (Giappone), vincitore della Palma d'oro a Cannes 2018; “Birds of Passage” di Cristina Gallego e Ciro Guerra (Colombia); “The Guilty” (Il colpevole) di Gustav Moller (Danimarca); “Opera senza autore” di Florian Henckel Von Donnersmarck (Germania); “Cafarnao” di Nadine Labaki (Libano); “Ayka” di Sergei Dvortsevoy (Kazakistan); “Cold War” di Pawel Pawlikowski (Polonia) e “Burning” di Lee Chang-dong (Corea del Sud). Le nomination definitive per la 91esima edizione degli Oscar (prevista per il 24 febbraio) saranno annunciate insieme a tutte le altre candidature il 22 gennaio.​

Cinema, Dogman di Matteo Garrone fuori dalla corsa agli Oscar