Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
-
-
-
- Basilicata: il candidato del Centrodestra Vito Bardi vince le elezioni regionali con oltre il 42% delle preferenze
- Usa: Russiagate, conclusioni procuratore Mueller, nessuna collusione fra Trump e Mosca, Trump, no collusione, no ostruzione, manteniamo grande l'America
- Roma: ius soli, sindaco Milano Sala, Salvini evita il dibattito, è polemica dopo le affermazioni del ministro dell'Interno sul bambino di origine straniera che ha lanciato l'allarme dal bus sequestrato nel milanese
- Lecce: il premier Conte, la mia esperienza politica termina con l'attuale governo
- Londra: Brexit, raccolte oltre 5 milioni di firme per revocare uscita dall'Ue, premier May convoca una riunione di crisi
- Torino: giovane violentata nel parco del Valentino, arrestato il presunto aggressore, è originario della Guinea e irregolare
- Reggio Emilia: neonato di 5 mesi è morto dopo essere stato sottoposto a circoncisione clandestina in casa, i genitori hanno origine ghanese
- Calcio: l'Italia è a Parma, martedì gli azzurri affronteranno il Liechtenstein in una gara per le qualificazioni ai prossimi Europei
- Sport: Biathlon, Dorothea Wierer vince la Coppa del Mondo, la prima italiana della storia
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
18 dicembre 2018
  1. /

Cinema, Dogman di Matteo Garrone fuori dalla corsa agli Oscar

L’Italia è ancora in gara con “Suspiria” di Luca Guadagnino, remake del classico di Dario Argento

L'Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha reso nota la lista dei candidati come Miglior Film in Lingua straniera e “Dogman” non è tra questi. La corsa agli Oscar 2019 del lungometraggio di Matteo Garrone è dunque finita. L'Italia è ancora in gara con il remake di “Suspiria” di Luca Guadagnino nella categoria Miglior Makeup e Hairstyling e nella categoria Miglior Canzone originale con “Suspirium” scritta da Thom Yorke. I titoli selezionati come Miglior Film in Lingua straniera “Roma” di Alfonso Cuaron (Messico), già Leone d'oro a Venezia 2018; “Un affare di famiglia” di Hirokazu Koreeda (Giappone), vincitore della Palma d'oro a Cannes 2018; “Birds of Passage” di Cristina Gallego e Ciro Guerra (Colombia); “The Guilty” (Il colpevole) di Gustav Moller (Danimarca); “Opera senza autore” di Florian Henckel Von Donnersmarck (Germania); “Cafarnao” di Nadine Labaki (Libano); “Ayka” di Sergei Dvortsevoy (Kazakistan); “Cold War” di Pawel Pawlikowski (Polonia) e “Burning” di Lee Chang-dong (Corea del Sud). Le nomination definitive per la 91esima edizione degli Oscar (prevista per il 24 febbraio) saranno annunciate insieme a tutte le altre candidature il 22 gennaio.​

Cinema, Dogman di Matteo Garrone fuori dalla corsa agli Oscar