Clima, Papa Francesco riunisce religiosi e scienziati e ammonisce: la Cop 26 dia risposte a crisi ecologica

04 ottobre 2021, ore 11:30

All'incontro "Fede e Scienza: verso Cop26" che si tiene in Vaticano partecipano le autorità religiose di diversi Paesi; presente anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio

Appello da Papa Francesco e dalle autorità religiose per fermare crisi climatica

I leader religiosi che rappresentano le principali religioni del mondo si sono uniti agli scienziati in Vaticano oggi per chiedere alla comunità internazionale di aumentare la sua ambizione e intensificare la sua azione per il clima in vista della COP26, in programma a Glasgow dal 31 ottobre al 12 novembre prossimi. Nell'incontro "Faith and Science: Towards COP26", promosso oggi in Vaticano dalle Ambasciate britannica e italiana presso la Santa Sede e dalla Santa Sede, quasi 40  leaders religiosi hanno firmato un appello congiunto, che è stato presentato da Papa Francesco al Presidente designato della COP26, Alok Sharma, e al ministro degli Affari Esteri italiano, Luigi Di Maio. "La COP26 di Glasgow è chiamata con urgenza a offrire risposte efficaci alla crisi ecologica senza precedenti e alla crisi di valori in cui viviamo" ha ammonito Papa Francesco nel suo discorso consegnato ai partecipanti. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha sottolineato l'importanza del contributo dei leader religiosi sull'emergenza ambientale. "I leader religiosi hanno sempre avuto un ruolo fondamentale nel favorire l'assunzione di responsabilità da parte di ogni cittadino del mondo - ha sottolineato - E mai come in questo momento, su temi come la sfida ambientale, il vostro contributo è cruciale". Poi Di Maio ha fatto riferimento a quella che ha definito la diplomazia "climatica": "Il cambiamento climatico è un moltiplicatore di rischio, sempre più spesso causa di tensioni internazionali, conflitti e migrazioni forzate", ha detto: "Guardando al Mediterraneo e al nostro Vicinato constatiamo che la diplomazia climatica è legata strettamente all'obiettivo di assicurare, oltre ad uno sviluppo sostenibile, la pace e la sicurezza internazionali''

Fare presto, esortano i leader religiosi

Con il tempo disponibile che si restringe per ripristinare il pianeta, i leader religiosi e gli scienziati implorano la comunità internazionale di agire rapidamente, dicendo: "Le generazioni future non ci perdoneranno mai se perdiamo l'opportunità di proteggere la nostra casa comune. Abbiamo ereditato un giardino: non dobbiamo lasciare un deserto ai nostri figli". I firmatari includono rappresentanti di alto profilo di tutte le confessioni cristiane, islamiche sia sunnita che sciita, ebraismo, induismo, sikhismo, buddismo, confucianesimo, taoismo, zoroastrismo e giainismo, che rappresentano una vasta rappresentanza di leader religiosi.

Clima, Papa Francesco riunisce religiosi e scienziati e ammonisce: la Cop 26 dia risposte a crisi ecologica
Tags: cop26, LuigiDiMaio, PapaFrancesco, Vaticano

Share this story: