Cocktail, 42% degli italiani ama preparare drink analcolici

 12 novembre 2019 | analcolici, cocktail, italiani

Inoltre quasi un italiano su due preferisce creare i cocktail a casa propria con amici

Il 42% degli italiani ama preparare drink analcolici. È quanto emerge da uno studio dell'osservatorio Sanbittèr Aperitivo Cool Hunting sulle nuove tendenze in materia di drink. In particolare sulla base della scelta della tipologia dei cocktail preferiti. Il dato è stato rilevato in occasione della giornata della gentilezza, in calendario domani 13 novembre. Quasi un italiano su due (43%) confessa di creare i drink in compagnia dei propri amici sulla base della “house bartending”, ovvero la tendenza internazionale legata ai cocktail fatti in casa. L'analisi, condotta su 1200 italiani, mette in luce inoltre che poco meno di un italiano su quattro (39%) si dedica alla realizzazione di "grandi classici”, come per esempio il Moscow Mule, il Bellini oppure il Margarita. Un italiano su cinque (19%) si cimenta invece nella creazione di cocktail più elaborati, quali il Mojito o l'Old Fashioned. Sui motivi di preparare un cocktail a casa più di un italiano su due (56%) dice di farlo in quanto "persona creativa” e per poter “dare sfogo alla mia fantasia". Il 49% dichiara che si tratta di una cosa che si può fare in condivisione, mentre più di quattro su dieci (44%) afferma di aver sempre apprezzato creare e personalizzare drink da offrire agli ospiti. Il 38% degli intervistati sostiene che sia un modo semplice e divertente per risparmiare. Infine il 28% lo fa per provare un'esperienza diversa dal solito, come può essere quella del vestire i panni del barista.
Cocktail, 42% degli italiani ama preparare drink analcolici

Share this story: