Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: gilet gialli, il presidente Macron in televisione assicura la massima intransigenza con i violenti, ma apre ai manifestanti con l'aumento dei salari minimi
- Corinaldo (AN): tragedia in discoteca, otto gli indagati, tra loro anche il ragazzo sospettato di aver spruzzato lo spray e i gestori del locale
- Corinaldo (AN): migliorano le condizioni di 4 dei ragazzi rimasti feriti in discoteca, ora respirano autonomamente, gravi altri 3, ma stabili
- Pavia: spray urticante in una scuola superiore, 30 ragazzi intossicati, episodio simile anche in un istituto di Mantova
- Gran Bretagna: Brexit, il premier Theresa May annuncia il rinvio del voto sull'accordo, ora sarebbe respinto
- Firenze: due medici indagati per la morte di Davide Astori, sono responsabili di centri per l'idoneità allo sport
- Calcio: Champions League, oggi l'ultima giornata della fase a gironi, alle 21.00 Inter-PSV Eindhoven e Liverpool-Napoli
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
04 dicembre 2018

Come in Breaking Bad, malato si improvvisa spacciatore

Come nella celebre serie TV l'uomo, pensionato 61enne, dopo aver scoperto la malattia, è diventato uno spacciatore, fermato con 2000 euro e 15 grammi di cocaina

Incensurato, si è messo a spacciare cocaina in valle Seriana "per mettere via un po' di soldi per il mio funerale". E' quanto ha spiegato lui stesso al giudice del processo per direttissima a Bergamo, dove è stato convalidato l'arresto. Il protagonista della vicenda, però, un pensionato di 61 anni, è stato rimesso in libertà, in attesa della prossima udienza del 18 gennaio. Una storia che ricorda la serie Breaking Bad, col professore di chimica, Walter White, che per combattere una vita di problemi e stenti e una malattia, si ricicla spacciatore di metanfetamina. L'arresto del pensionato è scattato a seguito di una soffiata giunta ai carabinieri di Clusone: l'uomo è stato fermato a Rovetta con sette dosi di cocaina. Non solo: in una legnaia fuori casa, a Rovetta appunto, c'era un panetto di 6 grammi di cocaina e 1.600 euro. Addosso ne aveva 255. 

Come in Breaking Bad, malato si improvvisa spacciatore

Ha ammesso tutto, prima ai militari e poi al giudice: "I soldi che avevo in tasca li ho guadagnati stamattina vendendo la droga", mentre la somma custodita nella legnaia era destinata agli eredi. "Mi avevano detto di avere una malattia grave e ho voluto trovare un modo per guadagnare un po' di soldi e lasciarli in eredità ai familiari, anche solo per le spese del funerale", ha ammesso, precisando però: "A un certo punto comunque sono guarito. Mi sono detto che avrei finito di vendere la droga che mi era rimasta e poi avrei smesso". Esattamente come Breaking Bad. Il protagonista di questa vicenda, però, è stato fermato prima, a differenza di Walter White.