Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
- Roma: 74esimo anniversario della Liberazione,Presidente della Repubblica Mattarella, memoria è dovere morale, le vendette inaccettabili
- Milano: 25 aprile, almeno 70mila partecipanti alla manifestazione per commemorare la Liberazione dal nazifascismo
- Roma: 25 aprile, premier Giuseppe Conte, giorno di riscatto per gli italiani, Salvini, tranquilli il fascismo e il comunismo non tornano, Di Maio, la mafia non la combatti andando a Corleone
- Roma: caso Siri, ancora scontro nel governo, Di Maio, il sottosegretario indagato per presunta corruzione si deve dimettere, Salvini, Armando Siri resta dov'è
- Russia: vertice di Vladivostok tra il presidente russo Putin e il leader nordcoreano Kim Jong-Un, soddisfazione su entrambi i fronti
- Sri Lanka: ministro della Salute, il bilancio degli attentati di Pasqua scende, i morti sono 253 e non 359, errore nel conteggio
- Francia: presidente Macron, gilet gialli esprimono sentimento di ingiustizia, non mi interessa candidarmi nel 2022
- Calcio: ritorno delle semifinali di Coppa Italia, in corso Atalanta-Fiorentina, chi vince affronterà la Lazio il 15 maggio
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
29 gennaio 2019
  1. /

Coppa Italia, Milan qualificato alle semifinali

A San Siro 2-0 contro il Napoli con una doppietta di Piatek

Krzysztof Piatek è già un idolo dei tifosi rossoneri. I più maligni fanno notare che abbia fatto di più il giovane polacco in venti minuti che Higuain in sei mesi. Battute a parte, l'impatto dell'ex genoano è stato devastante. Ne ha fatto le spese il Napoli, battuto dal Milan ed eliminato dalla coppa Italia. 2-0 a San Siro, con doppietta di Piatek, gol di classe e di potenza al decimo e al ventiseiesimo del primo tempo. Frazione dominata dai rossoneri, nella ripresa il Napoli ha cercato di risalire la china, ma gli attacchi dei partenopei sono stati sterili. La squadra di Gattuso si qualifica così per le semifinali di coppa Italia, dove affronterà la vincente di Inter-Lazio. Il Napoli e Carlo Ancelotti devono forse porsi qualche domanda: nonostante gli elogi della critica, i partenopei in campionato sono a undici punti dalla Juventus e sono stati eliminati con troppo anticipo sia dalla Champions sia dalla Coppa Italia. Ancora una volta al Meazza si è sentito qualche coro discriminatorio contro i napoletani. Peccato.

Coppa Italia, Milan qualificato alle semifinali