Coronavirus, lunedì il rimpatrio degli italiani da Wuhan

31 gennaio 2020, ore 19:00 , agg. alle 21:06

La conferma arriva dalla Farnesina, Salvini: “Governo in ritardo”

Anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha esternato tranquillità e affermato che l’Italia ha preso tutte le precauzioni necessarie. Quindi, ha confermato per domenica notte, le prime ore di lunedì, l’arrivo di circa 70 italiani provenienti da Wuhan. Il tutto quando il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato d'emergenza di sei mesi e ha stanziato 5 milioni di euro. Inoltre, stop ai voli da e per la Cina fino al 28 aprile. E siamo il primo Paese ad aver adottato una misura così drastica. Lo stesso premier Giuseppe Conte ha informato il Capo dello Stato Sergio Mattarella. Il ministro della Salute Roberto Speranza invita l’opposizione a fermare le speculazioni. Ma il leader della Lega Matteo Salvini parte nuovamente all'attacco di Palazzo Chigi sulla gestione dell'epidemia: "Qualcuno nel governo ha perso tempo e ha sottovalutato quanto stava avvenendo. Chi ci accusava di speculazione e sciacallaggio ignorava o non aveva le informazioni che abbiamo ora. Seguiamo con attenzione la diffusione del coronavirus. Il governo verifichi ogni singolo ingresso via aerea, via terra e via mare. Altri paesi hanno fatto in fretta, in Italia s'è dovuto aspettare ieri per avere la sospensione dei collegamenti aerei", attacca l'ex ministro dell’Interno. Quanto ai porti, il ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli fa sapere che non verranno chiusi.
Coronavirus, lunedì il rimpatrio degli italiani da Wuhan

Share this story: