Costa: due anni fa iniziava il lockdown, ora allentiamo le misure di contenimento del Covid

09 marzo 2022, ore 12:23 , agg. alle 13:19

Il sottosegretario alla salute ha sottolineato che grazie ai vaccini il Covid sembra sotto controllo. Dal primo aprile niente green pass per i locali all'aperto e potrebbe essere anticipato il ritorno al lavoro degli over 50 che non si sono vaccinati

NE STIAMO USCENDO

Da quando due settimane fa è scoppiata la guerra in Ucraina, il Covid sembra essere uscito dai radar. Questa volta, a due anni esatti dal decreto che sancì il lockdown, sembra proprio che ne stiamo uscendo. Ma serve mantenere ancora un minimo di cautela; perché con l’allentamento delle misure di contenimento, inevitabilmente si registra un piccolo ritorno di fiamma, tenuto assolutamente sotto controllo grazie alla massiccia diffusione dei vaccini. C’è ancora chi in questi giorni si contagia, ma nella maggior parte dei casi se la cava con un raffreddore. Ne ha parlato questa mattina il sottosegretario alla salute Andrea Costa: “Non c'è dubbio che in Italia, come in altri Paesi europei quali Spagna, Inghilterra e Germania, vi è un incremento dei contagi, ma fortunatamente siamo davanti a numeri gestibili e la pressione sugli ospedali è assolutamente sotto controllo. L'obiettivo importante è completare la terza dose, perchè 7 milioni di italiani devono ancora ricevere la dose booster. Su questo tema dobbiamo mantenere alta l'attenzione”.


ALLENTAMENTO DELLE MISURE

Il sottosegretario alla salute Andrea Costa ha fatto intendere che il governo sta procedendo con il graduale ma costante allentamento delle misure di contenimento. Costa ha affermato che “nei prossimi giorni il Governo emanerà un decreto dove verrà stabilito un vero e proprio cronoprogramma, certamente dal 1 aprile inizierà una fase di allentamento di misure restrittive. Fin da subito ci saranno delle situazione dove il green pass non sarà necessario. Ad esempio gli spazi all'aperto, nei bar e nei ristoranti, da aprile non sarà più necessario richiedere il green pass. E poi arriveremo ad una estate senza più restrizioni".


Costa: due anni fa iniziava il lockdown, ora allentiamo le misure di contenimento del Covid

UNO SCONTO AI NO VAX

Si è parlato anche dei lavoratori che hanno più di 50 anni e che hanno scelto di non vaccinarsi. Potrebbero accorciarsi i tempi della loro esclusione dai luoghi di lavoro. Ancora Costa: “L'obbligo del green pass per gli over 50 rimane fino al 15 giugno. C'è una valutazione che stiamo facendo, e sulla quale io personalmente sono d'accordo, è di trasformare prima del 15 giugno il green pass rafforzato in certificato verde base, questo consentirebbe a molti cittadini di tornare a lavorare ovviamente facendosi il tampone”. Il sottosegretario Andrea Costa ha poi ricordato che esattamente due anni fa, il 9 marzo 2020, stavamo entrando nella fase più severa del lockdown. Ora grazie ai vaccini si sta tornando alla normalità e ha sottolineato che tra i chiari segnali c’è anche la possibilità di riaprire le visite in ospedale.


Tags: Costa, Covid, Lockdown

Share this story: