Covid, il tasso di occupazione delle intensive sale al 5%. Sicilia e Sardegna a rischio zona gialla

17 agosto 2021, ore 20:00

Sale il tasso di occupazione dei reparti di terapia intensiva in Italia a causa del Covid. Secondo le rilevazioni dell'Agenas, il Paese si attesta al 5%, con un incremento dell'1%. Osservate speciali Sardegna e Sicilia. I sindacati contro le "scelte unilaterali" sul Green pass nelle mense aziendali. I dati del ministero della Salute

Sale il tasso di occupazione dei reparti di terapia intensiva in Italia. Secondo le rilevazioni quotidiane dell'Agenas riferite a ieri, infatti, l'Italia si attesta al 5% con un incremento dell'1%. Stabile invece il tasso di occupazione dei reparti che resta al 6%. Tutti e due i parametri ampiamento sotto la soglia prevista rispettivamente del 10% e del 15%. Numeri invece oltre la soglia per Sardegna e Sicilia, a rischio cambio colore. I sindacati in campo contro l’obbligo di Green pass per le mense aziendali.

GREEN PASS E MENSE AZIENDALI, SINDACATI NO A SCELTE UNILATERALI

"Sulla base delle incerte disposizioni governative recenti, in queste ore alcune imprese nazionali e multinazionali stanno procedendo senza confronto con iniziative unilaterali su un punto fondamentale per le lavoratrici ed i lavoratori: il diritto alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e l'accesso alle mense. Non accetteremo mai nessuna disparità di trattamento fra luoghi di lavoro e mense". Così in una nota congiunta Fim Fiom e Uilm sull'uso del green pass nelle mense.

AGENAS, TASSO OCCUPAZIONE INTENSIVE ITALIA SALE AL 5%. IN BILICO SICILIA E SARDEGNA

Sale il tasso di occupazione dei reparti di terapia intensiva in Italia. Secondo le rilevazioni quotidiane dell'Agenas riferite a ieri, infatti, l'Italia si attesta al 5% con un incremento dell'1%. Stabile invece il tasso di occupazione dei reparti che resta al 6%. Le due percentuali sono ampiamente sotto la soglia prevista dai nuovi parametri del 10% e del 15%. La Sardegna oltrepassa la soglia massima per le terapie intensive portandosi all'11% (+1%). Mentre la Sicilia supera per la prima volta la soglia del 15% per i ricoveri in area medica non critica. La regione si attesta infatti al 16%. La saturazione dei reparti sardi non dipende solo dal numero assoluto di ricoverati, ma anche dalla capacità di accoglienza, dunque su un numero relativamente basso di posti letto in terapia intensiva, come quello di cui dispone la Sardegna. Per questo in queste ore è corsa ai posti letto per scongiurare giallo. Lo stesso vale per la Sicilia che ad oggi ha parametri da zona gialla.


Covid, il tasso di occupazione delle intensive sale al 5%. Sicilia e Sardegna a rischio zona gialla

IL BOLLETTINO QUOTIDIANO

Sono 5.273 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 3.674. Sono 54 invece le vittime in un giorno, rispetto alle 24 di ieri. Il tasso di positività è del 2,2%, in calo rispetto al 4,9% di ieri.









Tags: Agenas, Covid, Ospedali, Sardegna , Sicilia

Share this story: