Covid, l’annuncio del ministro della Salute Speranza: “A fine mese per i vaccini tocca alla Generazione Zeta”

19 maggio 2021, ore 18:38 , agg. alle 19:04

Il 28 maggio l'Ema, l’Agenzia europea del farmaco, dovrebbe rilasciare l'autorizzazione a somministrare le dosi di Pfizer per quella fascia di età che va dai 12 ai 15 anni. Saranno 70 gli hub dedicati nel Lazio alla vaccinazione dei maturandi nell'open day dell'1-2-3 giugno

Il 28 maggio l'Ema, agenzia europea del farmaco, dovrebbe rilasciare l'autorizzazione a somministrare le dosi di Pfizer per quella fascia di età che va dai 12 ai 15 anni. Ad annunciarlo, oggi, il ministro Speranza rispondendo a una interrogazione alla Camera.


Il nuovo decreto

E oggi è entrato in vigore il nuovo decreto anti-covid, dentro è previsto il green pass, cioè il certificato per la mobilità, anche per chi è in attesa del richiamo vaccinale. Oltre naturalmente allo slittamento del coprifuoco alle 23; e domani è fissato il cdm chiamato ad approvare il decreto sostegni bis, contenente diverse misure per aiutare le imprese


Le Regioni

Ma non solo. Saranno 70 gli hub dedicati nel Lazio alla vaccinazione dei maturandi nell'open day dell'1-2-3 giugno. Sono tutti i centri dove viene somministrato Pfizer, ai quali avranno accesso anche i professori non ancora immunizzati. L'assessore alla Sanità D'Amato si dice favorevole a vaccinare anche i turisti, "ma dateci altre dosi". In Veneto, il governatore Zaia rilancia l'idea, mentre in Liguria Toti annuncia che vedrà il suo omologo piemontese Cirio sabato, per trovare una soluzione condivisa sulla questione. In Lombardia si studia come estendere la vaccinazione ai senzatetto e agli immigrati irregolari, da immunizzare con il vaccino monodose J&J.


I vitalizi

Intanto Movimento 5 stelle sul piede di guerra contro i vitalizi, dopo la decisione dei 'giudici d'appello' del Senato di confermare il diritto alla pensione per Roberto Formigoni, ex presidente della Regione Lombardia ed ex 'inquilino' di palazzo Madama, condannato in via definitiva. Con una manifestazione davanti al Senato i 5 stelle hanno annunciato di voler dare battaglia: non solo chiedendo un dibattito in Aula, ma con nuove iniziative. Fra queste non è esclusa la presentazione di una nuova delibera che regoli la questione in modo più stringente e che dovrà essere sottoposta al consiglio di presidenza. In campo sono scesi tutti, anche Luigi Di Maio e Giuseppe Conte. In piazza san Luigi dei Francesi, a ridosso della Camera Alta, Paola Taverna ha denunciato: "ieri sera è successo qualcosa di scandaloso. All'interno del Consiglio di garanzia, un organo di giustizia domestico, sono stati riassegnati i vitalizi ai condannati. Due forze politiche, Forza Italia e Lega, hanno deciso di riassegnare il vitalizio a condannati del calibro di Formigoni, Dell'Utri, Berlusconi". All'interno di questi palazzi "si è venuta a consumare qualcosa che noi non permetteremo. Ci sono numerosi strumenti per controbattere a questa indegna sentenza, uno schiaffo in faccia alla politica buona".

Covid, l’annuncio del ministro della Salute Speranza: “A fine mese per i vaccini tocca alla Generazione Zeta”
Tags: cdm, M5S, Speranza, vaccini

Share this story: