Covid: Oms, siamo molto vicini ad annunciare la fine dell'emergenza causata dalla pandemia

02 dicembre 2022, ore 19:00

Almeno il 90% della popolazione mondiale ha sviluppato un certo livello di immunità al Sars-CoV-2

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, almeno il 90% della popolazione mondiale ha sviluppato un certo livello di immunità al Covid, per via di una precedente infezione o per la vaccinazione. “Siamo molto più vicini a poter dire che la fase di emergenza della pandemia è finita, ma non ci siamo ancora", ha dichiarato il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus. "Dall'emergere di Omicron, il virus ha continuato ad evolversi, oggi circolano oltre 500 sottolignaggi di Omicron. Sono tutti altamente trasmissibili, si replicano nel tratto respiratorio superiore e tendono a causare malattie meno gravi, rispetto alle precedenti varianti preoccupanti. E hanno tutte mutazioni che consentono loro di sfuggire più facilmente all'immunità accumulata", ha spiegato Tedros Adhanom Ghebreyesus, facendo il punto della situazione globale.


In flessione i contagi in Italia

Nel nostro Paese, diminuiscono leggermente i nuovi casi di Covid in una settimana, mentre aumentano i decessi, in base ai dati settimanali pubblicati dal ministero della salute. Nella settimana compresa tra il 25 novembree il primo 1 dicembre, si registrano 227.440 nuovi casi positivi con una variazione di -0,7% rispetto alla settimana precedente e 635 deceduti con una variazione di +9,5%. In flessione il tasso di positività al 17,2%. Tre Regioni, Emilia Romagna, Liguria e Marche, sono classificate questa settimana a rischio alto, mentre la scorsa settimana erano sei. Undici Regioni sono a rischio moderato e sette a rischio basso. "Questa settimana si osserva una sostanziale tendenza alla stabilizzazione del tasso di incidenza dei casi Covid nel Paese: siamo a 386 casi per 100mila abitanti, mentre la scorsa settimana eravamo a 388 per 100mila abitanti. L'Rt mostra invece una lieve tendenza all'incremento: siamo a 1,14 e ancora sopra soglia epidemica. Il tasso di occupazione in area medica e di terapia intensia è rispettivamente al 13,3% e al 3,2%, quindi mostra una tendenza all'incremento, anche se siamo e rimaniamo al di sotto di qualsiasi soglia di criticità e ben lontano da una situazione di congestione degli ospedali". Così il direttore generale Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, ha commentato i dati del report settimanale della Cabina di regia del ministero della Salute e dell'Istituto superiore sanità.


Covid: Oms, siamo molto vicini ad annunciare la fine dell'emergenza causata dalla pandemia
Tags: contagi, Oms, Agenzia Fotogramma , Covid, pandemia, Rt

Share this story: