Crew Dragon e Space X: lancio storico alle 22.23 ora italiana di Crew Dragon, la navicella costruita da Elon Musk

27 maggio 2020, ore 16:49 , agg. alle 10:49

Oggi il lancio alle ore 22.23 ora italiana il lancio della Crew Dragon, la navicella spaziale costruita da Elon Musk, prima storica missione di una compagnia privata.

Questa sera appuntamento con la storia a Cape Canaveral

Tutto è pronto nella base spaziale americana, alle 22.33 ora italiana è previsto il lancio del Crew Dragon, che riporterà gli astronauti della Nasa nello spazio a bordo di un razzo americano dopo quasi un decennio di pausa. L’ultima volta era stata il 21 luglio 2011, quando lo shuttle Atlantis era giunto sulla stazione spaziale internazionale. Sulla capsula, che lascerà questa sera la Terra alla volta dello spazio, vi saranno Bob Behnken e Doug Hurley, entrambi indosseranno tute spaziali disegnate dal costumista dei supereroi hollywoodiani Jose Fernandez. Per vedere lo streaming sarà possibile collegarsi con il sito web ufficiale di Space X o con il canale Youtube ufficiale della Nasa.

E’ arrivato l’ok al lancio, ma resta l’incognita maltempo

Sul lancio incombe l’incognita maltempo. Tutto sarà deciso all’ultimo minuto. Le previsioni stimano una probabilità del 60% di condizioni favorevoli. Se nubi e precipitazioni dovessero sconvolgere i piani della Nasa, il lancio potrebbe essere rimandato a sabato o domenica. Al Kennedy Space Center, in Florida, è atteso il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. La navetta Crew Dragon partirà con il razzo americano Falcon 9 dallo storico complesso di lancio 39A, costruito per le missioni Apollo e usato anche per gli Space Shuttle. Se tutto andrà come previsto, dopo circa 19 ore di volo i due astronauti americani arriveranno si agganceranno alla stazione spaziale internazionale, dove si uniranno ai tre colleghi che già si trovano a bordo dell’Iss, i russi Anatoli Ivanishin e Ivan Vagner e lo statunitense Chris Cassidy.

Crew Dragon e Space X: lancio storico alle 22.23 ora italiana di Crew Dragon, la navicella costruita da Elon Musk

Prima missione affidata a una compagnia privata

Una nuova era di voli spaziali sta per cominciare, con il lancio della Crew Dragon di Space X, la compagnia privata di Elon Musk. E’ la prima volta che astronauti della Nasa partecipano al collaudo di sistemi spaziali privati direttamente in orbita. Space X, azienda aerospaziale, è stata fondata nel 2002 e in seguito a una partnership con la Nasa, ha fatto volare 18 missioni di rifornimento verso la stazione spaziale internazionale. Risale al 2014 un ulteriore contratto di sviluppo, il Commercial Crew Development, stipulato per sviluppare una capsula Dragon certificata per il trasporto di astronauti.

La capsula del patron di Tesla, Elon Musk protagonista nello spazio

Oggi il giorno per la prima missione di portata epocale è arrivato. Demo-2 rappresenta il test finale della compagnia del 48enne Elon Musk, che ha la responsabilità e il controllo della gestione del lancio e delle operazioni di manovra sia del razzo vettore sia della capsula. Finora era capitato molte volte che la Nasa facesse affidamento a navicelle e razzi costruiti da terzi, per mandare materiale nello spazio. La novità assoluta, come già sottolineato, è che l’intera operazione sarà nelle mani della compagnia di Elon Musk, con l’agenzia americana che si limiterà a collaborare come partner. Il valore simbolico di questa inedita formula è altissimo e lascerà un segno nella storia spaziale del mondo intero.


Tags: crew dragon, elon musk, shuttle, space x, spazio, usa

Share this story: