Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
- Roma: 74esimo anniversario della Liberazione,Presidente della Repubblica Mattarella, memoria è dovere morale, le vendette inaccettabili
- Milano: 25 aprile, almeno 70mila partecipanti alla manifestazione per commemorare la Liberazione dal nazifascismo
- Roma: 25 aprile, premier Giuseppe Conte, giorno di riscatto per gli italiani, Salvini, tranquilli il fascismo e il comunismo non tornano, Di Maio, la mafia non la combatti andando a Corleone
- Roma: caso Siri, ancora scontro nel governo, Di Maio, il sottosegretario indagato per presunta corruzione si deve dimettere, Salvini, Armando Siri resta dov'è
- Russia: vertice di Vladivostok tra il presidente russo Putin e il leader nordcoreano Kim Jong-Un, soddisfazione su entrambi i fronti
- Sri Lanka: ministro della Salute, il bilancio degli attentati di Pasqua scende, i morti sono 253 e non 359, errore nel conteggio
- Francia: presidente Macron, gilet gialli esprimono sentimento di ingiustizia, non mi interessa candidarmi nel 2022
- Calcio: ritorno delle semifinali di Coppa Italia, in corso Atalanta-Fiorentina, chi vince affronterà la Lazio il 15 maggio
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
22 ottobre 2018

Criminalità, omicidi in calo in Italia, violenze sessuali aumentano

In crescita anche incendi e reati legati agli stupefacenti. Napoli capitale delle rapine, Rimini dei furti, Milano dei delitti denunciati

Milano è al primo posto per numero di reati denunciati nel 2017, oltre 7.200 ogni 100mila abitanti. È quanto emerge dall'Indice di criminalità, l'elaborazione del Sole 24 Ore sui dati del Dipartimento di Pubblica Sicurezza del ministero dell'Interno, pubblicata oggi. Al secondo posto, Rimini con 6.951 denunce, seguita da Bologna con 6.367, Firenze (5.7009, Torino (5.649) e Prato (5.348). Fanalino di coda Oristano con 1.611 denunce. In generale gli omicidi in Italia registrano infatti un calo dell'8%, insieme alle rapine che scendono del 7%, ai furti che calano del 6% e alle estorsioni che diminuiscono dell'11%. Aumentano del 15% le violenze sessuali e del 29% gli incendi. Crescono anche i reati legati agli stupefacenti (+10%), alle truffe e frodi informatiche (+8%) e riciclaggio e impiego di denaro (+8%). In particolare, Rimini è in testa per i furti, mentre Trieste vince la classifica delle truffe e frodi informatiche e delle violenze sessuali;ad Asti il primato per le estorsioni, a Prato per il riciclaggio. In cima alla classifica per i reati legati agli stupefacenti è Cagliari, mentre Cosenza è in testa per gli incendi. Vibo Valentia è la capitale per gli omicidi, Napoli quella delle rapine, seguita da Milano e Rimini.

Criminalità, omicidi in calo in Italia, violenze sessuali aumentano