Da domani cambia la cartina a colori dell'Italia, la Lombardia torna arancione, in rosso la Sicilia

23 gennaio 2021, ore 18:30
agg. 25 gennaio 2021, ore 11:44

Nella fascia di rischio alto anche la Provincia Autonoma di Bolzano, mentre la Sardegna esce dalla zona gialla, in base all'ordinanza firmata dal ministro della Salute

Con le nuove ordinanze firmate dal ministro della Salute Speranza, cambia la collocazione delle regioni nelle fasce di rischio Covid-19. A partire da domani vi sarà una nuova cartina 'a colori' dell'Italia. In base alla nuova configurazione dell'Italia per l'emergenza Covid, restano in area rossa la Sicilia e la Provincia Autonoma di Bolzano. Sono 14 le Regioni in area arancione. In questa fascia troviamo Calabria, Emilia Romagna, Veneto, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle d'Aosta. Con le ultime ordinanze firmate oggi sono, inoltre, entrate in fascia arancione anche la Sardegna e la Lombardia, che prima erano rispettivamente in fascia gialla e rossa.


Il caso Lombardia

L'ordinanza del ministro Speranza ha annullato gli effetti del provvedimento del 16 gennaio che aveva inserito in zona Rossa la Regione Lombardia. L'ordinanza ha validità dal giorno della pubblicazione in Gazzetta ufficiale per 15 giorni. La decisione, si legge nell'atto, è stata presa in ragione degli elementi sopravvenuti conseguenti alla rettifica dei dati operata dalla Regione Lombardia ora per allora, come certificati dalla Cabina di regia. "Un'ottima notizia. Viene confermato quello che da tempo sosteniamo, ovvero che i dati della Lombardia erano tali da collocare la nostra regione in zona arancione. E, in tal senso, la sola presentazione del ricorso al Tar del Lazio contro decisioni inique tutte romane ha contribuito a raggiungere il risultato auspicato", ha commentato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. Già da lunedì riapriranno le scuole medie, ha aggiunto Fontana.


Il caso Sardegna

"Tuteleremo le ragioni della Sardegna in altre sedi", così il governatore Christian Solinas. "È un paradosso, siamo qui a Sassari a inaugurare un nuovo reparto di terapia intensiva con 30 posti e altri 14 ce ne saranno disponibili tra qualche giorno al Binaghi. Questo mentre il ministero ha preso una decisione per superamento percentuale dei ricoveri", ha sottolineato il presidente della Regione Sardegna.



Chi resta in giallo

Restano gialle 4 regioni più la Provincia autonoma di Trento, in base all'ordinanza firmata dal ministro Speranza. Nello scorso provvedimento era presente la Sardegna che invece da domani sarà arancione. Le Regioni gialle, oltre alla Provincia Autonoma di Trento, sono Campania, Basilicata, Molise e Toscana.


Da domani cambia la cartina a colori dell'Italia, la Lombardia torna arancione, in rosso la Sicilia
Tags: misure anti-Covid, ordinanza ministro della Salute, zona rossa

Share this story: