Dal 17 giugno al 4 settembre la 99esima edizione dell’Arena di Verona Opera Festival. RTL 102.5 è media partner

08 aprile 2022, ore 15:25

Cecilia Gasdia, sovrintendente e direttore artistico della fondazione Arena di Verona ha presentato oggi la stagione che vedrà allestimenti di altissimo livello

L’Arena di Verona Opera Festival è arrivato alla sua 99esima edizione, che segna anche la ripartenza a piena capienza dopo la pandemia, durante la quale comunque la musica all’Arena non si è fermata. Dal 17 giugno al 4 settembre, saranno quarantasei le serate di spettacolo nel più grande teatro del mondo con allestimenti grandiosi e le migliori voci internazionali.
Ogni sera l’Arena ospiterà 13.000 spettatori. Il progetto è ancora più solido grazie all’abbraccio dei mecenati che, con il progetto “67 colonne per l’Arena di Verona”, hanno contribuito a dare respiro a una stagione segnata dalla pandemia.
Il progetto peraltro, alla sua prima edizione, ha vinto il premio del Ministero della Cultura come “Miglior iniziativa Art Bonus”, selezionato fra centinaia di progetti nazionali.

IL FESTIVAL DEL 2022

Quello che animerà le notti sotto le stelle sarà un Festival dal respiro più che mai ampio e cosmopolita. La degna preparazione per l’edizione numero cento, che si celebrerà nell’estate del 2023. Il direttore musicale del 2022 è Marco Armiliato. L’inaugurazione il 17 giugno con “Carmen” di Georges Bizet nella sintesi dei due allestimenti curati dal maestro Franco Zeffirelli.
Sommando il meglio delle diverse intuizioni del Maestro, prenderà vita un’esperienza visiva inedita e definitiva, impreziosita da un cast d’eccezione, che vede tra i suoi protagonisti Clémentine Margaine, J’Nai Bridges, Roberto Alagna e Vittorio Grigolo. Il 18 giugno sarà la volta dell’“Aida” di Giuseppe Verdi, allestita come la volle, appositamente per l’Arena, Franco Zeffirelli vent’anni fa.
Inconfondibili la luce dorata e i multicolori tessuti preziosi che profumano l’Egitto immaginato da Verdi di nuovi bagliori fra solennità ed esotismo.
Sul palco voci di assoluto rilievo internazionale come Liudmyla Monastyrska, Ekaterina Semenchuk e Ferruccio Furlanetto.
Dal 25 giugno andrà in scena il “Nabucco” di Giuseppe Verdi per otto serate, mentre dal 2 luglio tornerà “La Traviata”, sempre di Verdi.
Quinto e ultimo titolo operistico del cartellone 2022, la "Turandot" di Giacomo Puccini. Per un’unica data evento, protagonista sarà Placido Domingo.
Su quasi cento artisti di primo piano mondiale protagonisti del Festival, saranno ben 35 quelli che faranno il loro esordio sul palcoscenico dell’Arena.

LE SERATE EVENTO

Il programma del Festival si completerà con tre Gala: “Roberto Bolle and Friends” il 20 luglio, i “Carmina Burana” di Carl Orff il 12 agosto e, il 25 agosto, la “Placido Domingo in Verdi Opera Night”.
Il “Roberto Bolle and Friends” unirà la danza classica, moderna e contemporanea, eseguita dall’étoile insieme alle più acclamate stelle di oggi.
Placido Domingo, invece, sarà protagonista di tre atti di opere verdiani in forma scenica completa. Per la prima volta in Arena anche il basso Ildar Abdrazakov.

LE VOCI DEI PROTAGONISTI

A presentare l’Arena di Verona Opera Festival la sovrintendente e direttrice artistica Cecilia Gasdia, soprano dalla carriera eccezionale. “A marzo 2020 stavamo preparando tutto, poi c’è stata la pandemia. L’arena di Verona è sempre andata in scena in questi anni, non è mai rimasta in silenzio. Nel 2021 abbiamo presentato nell’Arena di Verona la nostra stagione e abbiamo detto che saremmo andati avanti, questo è successo. Abbiamo fatto la famosa stagione del ledwall, perché avevamo bisogno di tanto personale per le scenografie. Con la seconda ondata del Covid, la sfida è stata anche maggiore. Abbiamo imparato a pensare con velocità”, ha detto Cecilia Gasdia. “Torniamo in piena capienza. Abbiamo promesso di tornare agli allestimenti scenici tradizionali e così sarà. Quattro di cinque allestimenti sono di Zeffirelli, sono allestimenti storici. Grandi allestimenti e grandissimi cast. Abbiamo fatto crescere la qualità del cast, un percorso che è andato molto bene. Grandi artisti sono tornati all’arena di Verona, alcuni altri sono venuti per la prima volta. Non c’è nessuna paura a mettere sul palco dei giovanissimi”, ha aggiunto la sovrintendente.
Così invece Stefano Trespidi, vicedirettore artistico della fondazione Arena di Verona: “Per ‘Carmen’, in accordo con la fondazione Zeffirelli, abbiamo pensato di omaggiare il Maestro facendo una sintesi delle due declinazioni del 1995/2003 e del 2009. Il nostro è un tentativo di eccellenza. Il tentativo è che sia uno spettacolo nuovo ogni anno e ogni sera. La preparazione degli allestimenti è estremamente particolare. È un lavoro che parte da molto lontano. Cerchiamo anche un’eccezionalità nel cast, vogliamo che tutti coloro che vengono a vedere lo spettacolo, possano trovare un cast eccellente”.

Il CALENDARIO DEL FESTIVAL

Opera

Carmen
Georges Bizet
Regia di Franco Zeffirelli
17.24.30/6 – 14.21.31/7 – 11.14.27/8

Aida
Giuseppe Verdi
Regia di Franco Zeffirelli
18.23/6 – 3.8.16.24.28/7 – 5.21.28/8 – 4/9

Nabucco
Giuseppe Verdi
Regia di Arnaud Bernard
25/6 – 1.7.10.23.29/7 – 18/8 – 3/9

La Traviata
Giuseppe Verdi
Regia di Franco Zeffirelli
2.9.15.22.30/7 – 6.20/8 – 1/9

Turandot
Giacomo Puccini
Regia di Franco Zeffirelli
4.7.10.13.19.26/8 – 2/9

Gala

Roberto Bolle and Friends
20/7

Carmina Burana
12/8

Domingo in Verdi Opera Night
25/8

Dal 17 giugno al 4 settembre la 99esima edizione dell’Arena di Verona Opera Festival. RTL 102.5 è media partner
Tags: Arena di Verona, Arena di Verona Opera Festival, Cecilia Gasdia, RTL 102.5

Share this story: