Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Napoli: festa in strada per la riapertura della pizzeria Da Sorbillo, dopo la bomba carta esplosa la settimana scorsa, pizza gratis per tutti
- Milano: emergenza migranti, il vicepremier Luigi Di Maio a Rtl 102.5 attacca Macron, cominceremo a portare i migranti a Marsiglia
- Milano: Di Maio a Rtl 102.5, non temo manine sul Reddito di Cittadinanza, il baciamano a Salvini? Lo hanno fatto anche a me
- Roma: emergenza migranti, l'Ong Open Arms attacca, ci vogliono eliminare perché testimoni
- Roma: questa mattina lo sciopero nazionale del trasporto pubblico locale, astensione di 4 ore, solo a Firenze oggi pomeriggio
- Vicenza: bimba di tre giorni scaraventata a terra dalla madre, morta in ospedale, la donna arrestata, ha tentato il suicidio
- Gb: Brexit, il premier May presenta in Parlamento il piano B, auguale al vecchio, tranne gestione confine con Irlanda
- Israele: bombardati obiettivi militari iraniani in Siria, l'Iran minaccia di distruggere Israele
- Milano: taxista travolto e ucciso, arrestato presunto pirata della strada fuggito dopo l'incidente mortale, è un 26enne
- Calcio: Serie A, alle 15.00 Genoa-Milan, alle 20.30 Juventus-Chievo, Wanda Nara, Icardi rinnova al 100% con l'Inter
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
03 gennaio 2019

Decreto sicurezza, cresce la polemica tra Salvini e i sindaci

Il ministro degli Interni e vicepremier risponde ai primi cittadini che si sono detti contrari al decreto sicurezza, “dimettetevi”

Continua il braccio di ferro tra i sindaci e il ministro dell'interno Matteo Salvini dopo la presa di posizione contro il decreto sicurezza del primo cittadino di Palermo, Leoluca Orlando. Scende in campo anche il sindaco di Milano Beppe Sala, che chiede a Salvini di ascoltare le loro voci e rivedere il provvedimento. Il presidente dell'Anci Decaro replica alle parole del leader del carroccio "se crede che il nostro mestiere sia una pacchia, siamo pronti a restituirgli insieme alla fascia tricolore anche i problemi che quotidianamente affrontiamo". Salvini oggi è stato perentorio, ai sindaci ha detto "dimettetevi" e poi ha aggiunto che chi non rispetta il decreto sicurezza e aiuta i clandestini tradisce l'Italia e gli italiani, e ne risponderà davanti alla legge e alla Storia. Ma in Sicilia sta nascendo un fronte trasversale Forza Italia-Pd- M5S anti-salviniano.

Decreto sicurezza, cresce la polemica tra Salvini e i sindaci