Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Arcade (Tv): cosparge il corpo della figlia di benzina e tenta di darle fuoco perchè si veste all'occidentale, salvata dall'accendino inceppato
- Roma: quattro ragazzi aggrediti perchè avevano magliette del Cinema America, considerate antifasciste, a uno dei giovani rotto il naso, sindaco Raggi, atto vile, solidarietà
- Roma: morto uno dei feriti dell'esplosione nel Comune di Rocca di Papa, è Vincenzo Eleuteri, delegato del sindaco, il primo cittadino ancora in gravi condizioni
- Palma Campania (Napoli): un uomo di 83 anni, infastidito dal troppo rumore, uccide il proprietario di un chiosco sparandogli, feriti gravemente la figlia della vittima e il genero
- Argentina: maxi black out nel Paese, coinvolto anche l'Uruguay, in totale senza luce 48 milioni di persone, in Argentina trasporti paralizzati
- Firenze: saranno celebrati martedì prossimo alle 11, in Duomo, i funerali di Franco Zeffirelli, questa mattina aprirà la camera ardente allestita a Palazzo Vecchio
- Roma: scandalo nomine procure, si dimette Pasquale Grasso, presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati, 'rivendico la correttezza del mio operato', Luca Poniz nuovo presidente
- Calcio: è ufficiale, Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Juventus, contratto fino al 30 giugno del 2022, critiche dalla tifoseria napoletana
- Calcio: mondiali femminili di Francia, martedì Italia-Brasile, speciale su Rtl 102.5
- Calcio: Europei Under 21, a Bologna Italia-Spagna 3-1, due gol di Chiesa ed uno di Pellegrini
- Motomondiale: Gp Catalogna, trionfo per Marquez su Honda, dietro Quartararo e Petrucci, una caduta di Lorenzo fa uscire anche Rossi, Dovizioso e Vinales
- Tennis: Matteo Berrettini vince il torneo di Stoccarda, battuto in finale il canadese Felix Auger-Aliassime con il punteggio di 6-4, 7-6, primo successo dell'azzurro sull'erba
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
03 gennaio 2019

Decreto sicurezza, cresce la polemica tra Salvini e i sindaci

Il ministro degli Interni e vicepremier risponde ai primi cittadini che si sono detti contrari al decreto sicurezza, “dimettetevi”

Continua il braccio di ferro tra i sindaci e il ministro dell'interno Matteo Salvini dopo la presa di posizione contro il decreto sicurezza del primo cittadino di Palermo, Leoluca Orlando. Scende in campo anche il sindaco di Milano Beppe Sala, che chiede a Salvini di ascoltare le loro voci e rivedere il provvedimento. Il presidente dell'Anci Decaro replica alle parole del leader del carroccio "se crede che il nostro mestiere sia una pacchia, siamo pronti a restituirgli insieme alla fascia tricolore anche i problemi che quotidianamente affrontiamo". Salvini oggi è stato perentorio, ai sindaci ha detto "dimettetevi" e poi ha aggiunto che chi non rispetta il decreto sicurezza e aiuta i clandestini tradisce l'Italia e gli italiani, e ne risponderà davanti alla legge e alla Storia. Ma in Sicilia sta nascendo un fronte trasversale Forza Italia-Pd- M5S anti-salviniano.

Decreto sicurezza, cresce la polemica tra Salvini e i sindaci