Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: gilet gialli, il presidente Macron in televisione assicura la massima intransigenza con i violenti, ma apre ai manifestanti con l'aumento dei salari minimi
- Corinaldo (AN): tragedia in discoteca, otto gli indagati, tra loro anche il ragazzo sospettato di aver spruzzato lo spray e i gestori del locale
- Corinaldo (AN): migliorano le condizioni di 4 dei ragazzi rimasti feriti in discoteca, ora respirano autonomamente, gravi altri 3, ma stabili
- Pavia: spray urticante in una scuola superiore, 30 ragazzi intossicati, episodio simile anche in un istituto di Mantova
- Gran Bretagna: Brexit, il premier Theresa May annuncia il rinvio del voto sull'accordo, ora sarebbe respinto
- Firenze: due medici indagati per la morte di Davide Astori, sono responsabili di centri per l'idoneità allo sport
- Calcio: Champions League, oggi l'ultima giornata della fase a gironi, alle 21.00 Inter-PSV Eindhoven e Liverpool-Napoli
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
11 novembre 2018

Di Maio, insulti ai giornalisti, Fnsi promuove un flashmob

L'Ordine dei Giornalisti della Campania: "Sulle affermazioni del ministro seguiremo le procedure previste dalla normativa vigente"

Dopo le pesanti affermazioni del vicepremier Luigi Di Maio, dopo l'assoluzione del sindaco di Roma, Virginia Raggi, arriva la risposta del presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli. "In relazione alle affermazioni del ministro dello Sviluppo, giornalista pubblicista, iscritto all'Ordine della Campania, seguiremo le procedure previste dalla normativa vigente". Pertanto anche "dopo le numerose segnalazioni giunte gli atti saranno trasmessi al Consiglio disciplina regionale, così come previsto dalle norme".

Di Maio, insulti ai giornalisti, Fnsi promuove un flashmob

Sulle dichiarazioni di Di Maio è intervenuta anche la Federazione nazionale della stampa, che ha detto: "Basta attacchi ai giornalisti. Gli insulti e le minacce di Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista non sono soltanto l'assalto a una categoria di professionisti, ma rappresentano anche e soprattutto il tentativo di scardinare l'articolo 21 della Costituzione e i valori fondamentali della democrazia italiana". Fnsi ha promosso il flashmob #giùlemanidallinformazione per martedì, aperto non soltanto ai giornalisti, ma anche a cittadini e associazioni che considerano l'informazione un bene essenziale per la democrazia". All'iniziativa ha già aderito il Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti. Il flashmob - spiega la Fnsi in una nota - si terrà in contemporanea, dalle 12 alle 13, nelle piazze dei capoluoghi di regione. Le piazze saranno rese note nelle prossime ore.