Diversi accoltellati a Birmingham nella notte, ipotesi maxi rissa

06 settembre 2020, ore 11:50 , agg. alle 13:28

Il ministro degli Esteri Dominic Raab ha dichiarato di "non avere informazioni" in merito ad una possibile matrice terroristica

La polizia delle West Midlands, in Inghilterra, ha comunicato che nella notte si sono verificati diversi accoltellamenti. il bilancio è di un morto e sette feriti. "Possiamo confermare che verso mezzanotte e trenta di oggi siamo stati contattati per un accoltellamento nel centro di Birmingham". Lo si legge in un post su Twitter delle stesse forze dell'ordine. "Siamo arrivati subito, congiuntamente ai colleghi dei servizi di ambulanza" prosegue la polizia. "Dopo poco, ci hanno segnalato altri accoltellamenti nella zona. Siamo a conoscenza di una serie di feriti, ma al momento non siamo in grado di affermare quanti siano realmente e quanto siano gravi le loro condizioni". Le autorità hanno poi concluso affermando che "tutti i servizi di emergenza sono a lavoro insieme sulla scena. Si stanno assicurando che i feriti ricevano cure mediche". La situazione è stata dichiarata dalla polizia "grave".


Dinamica ancora da chiarire

Ancora molti dubbi su quanto avvenuto nella notte. Le immagini trasmesse dai principali canali di informazione della televisione britannica trasmettono ampie aree del centro della città di Birmingham isolate con del nastro, mentre agenti di polizia con tuta forense sono a lavoro sulla scena per operare i necessari rilievi. "È ancora in corso il lavoro per stabilire cosa sia successo" dichiarano gli inquirenti, comunicando che potrebbe volerci del tempo prima che si possa essere nelle condizioni di dare delle conferme. Tra le immagini che circolano figura anche un video che mostra un blocco da parte della stessa polizia nei confronti di un uomo con le armi in pugno. Al momento non è ancora chiaro, tuttavia, se l'arresto sia legato agli accoltellamenti avvenuti nella notte.


Le testimonianze e l'ipotesi della rissa

Sono in corso le indagini per ricostruire quanto accaduto. Tra le testimonianze raccolte, anche quella di una testimone oculare degli accoltellamenti; la donna riferisce di una maxi rissa avvenuta in una zona della città densa di locali. La testimone ha riferito all'emittente BBC di aver visto "più persone fare a pugni e litigare". Altre persone, a detta della testimone, sono uscite da alcuni pub e club per vedere cosa stesse succedendo. Il racconto della donna riferisce anche di una notte particolarmente affollata in quanto a locali, forse la più affollata dall'allentamento delle restrizioni per contrastare la diffusione del contagio da coronavirus. Quando molti erano oramai ubriachi, "le tensioni hanno iniziato a salire". Altri testimoni citati dal tabloid ingelese The Mirror hanno poi riferito di aver visto a Birmingham una donna con ferite molto gravi e due persone "pugnalate al collo".


Il ministro degli Esteri Raab: "Nessuna informazione su possibile ipotesi terroristica"

Il ministro degli Esteri e numero due del governo britannico di Boris Johnson, Dominic Raab, ha dichiarato questa mattina di non avere "alcuna informazione" in merito ad una qualsiasi ipotesi terroristica alla base degli accoltellamenti avvenuti nella notte. Raab ha comunque definito quanto accaduto un episodio "molto serio", invitando la cittadinanza a "vigilare" e a evitare la zona.

Diversi accoltellati a Birmingham nella notte, ipotesi maxi rissa
Tags: Accoltellamento, Birmingham, Inghilterra, Rissa

Share this story: